in una nota sul quotidiano

Pubblicato il Pubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora, comunicazzione

Non so se avete seguito la storia. I Radiohead hanno pubblicato un sorta di giornale per promuovere The King of Limbs. I giornalisti del Guardian, con gusto e in pieno senso dell’humour inglese, non ci stanno che un manipolo di popstar si sostituisca al loro lavoro, imbracciano strumenti e amplificatori e registrano una curiosa cover di Creep. I Radiohead malgrado l’aura da depressi incalliti stanno al gioco e rilanciano con una recensione del brano, pubblicata dallo stesso Guardian.

Facciamo il solito gioco per esterofili cronici.
Scenario A. Gli Offlaga Disco Pax stampano e distribuiscono una loro pubblicazione per promuovere il nuovo album. I giornalisti del Corriere non sanno nemmeno chi siano gli Offlaga Disco Pax, e la cosa finisce lì. Il gruppo distribuisce un centinaio di copie del giornale, e vende un centinaio di copie del disco. Io lo vengo a sapere da Inkiostro.

Scenario B. I Bluvertigo si riuniscono, stampano e distribuiscono una loro pubblicazione per promuovere il nuovo album. Il Corriere scrive un articolo sui presunti problemi legati alla cocaina di Morgan. I Bluvertigo querelano il giornalista che ha firmato il pezzo. Aldo Grasso risponde con un’invettiva contro i fenomeni da X Factor. Morgan si pente ma non gli viene lo stesso permesso di scrivere una risposta sul principale quotidiano italiano. Ernesto Assante, su Repubblica, racconta i retroscena dell’episodio un paio di mesi dopo.

Scenario C. I Pooh riprendono in formazione lo storico batterista che aveva dato forfait e, in piena euforia senile, stampano e distribuiscono una loro pubblicazione per promuovere il nuovo album. Esce un approfondimento sulla colonnina Zapping News  in home page del Corriere, con il titolo “Macché politica e che cultura: sono solo canzonette”. Bennato accusa il Corriere e i Pooh di plagio. La cosa finisce in tribunale. Nel frattempo l’ordine dei giornalisti presenta una mozione contro la pubblicazione dei Pooh perché priva dell’avallo di un professionista iscritto all’albo ma considerata comunque una testata giornalistica. I protagonisti del diverbio vengono invitati a Porta a Porta da Vespa. La puntata finisce con i Pooh, i giornalisti del Corriere, Bennato, La Russa, Ernesto Assante e il presidente dell’ordine che cantano “Tanta voglia di lei”, accompagnati per l’occasione da Antonio e Marcello, anche loro lì per promuovere il loro giornalino, quindi si dichiara la fine delle ostilità tra le parti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *