la curiosa legge del supermercato

Pubblicato il Pubblicato in a Milano

Pur criticando la deregulation che consente orari di apertura sempre più creativi per i centri commerciali, non mi faccio nessuno scrupolo (la coerenza, innanzitutto) a sfruttare la possibilità di far la spesa alla domenica. In zona c’è un’elevata densità di supermercati, ogni catena della GDO non si è lasciata sfuggire l’occasione di colonizzare in ogni dove l’hinterland milanese, i consumatori hanno l’imbarazzo della scelta tra gare al ribasso e offerte tentacolari treperdue anche nei giorni festivi. Ma i criteri di apertura sono incomprensibili: domenica scorsa, per esempio, era tutto aperto, a differenza di oggi.

Sono uscito stamattina per comprare un paio di cose di cui avevo bisogno, i classici due litri di latte, qualche scatoletta per i mici e generi di uso quotidiano, ma non avevo fatto i conti con la dura realtà del commercio. Serrande abbassate ovunque. Il tutto certificato anche dai vari siti (che sarebbe stato meglio consultare prima, anziché dopo) tipo domenicaapertoamilanopuntocom. A quanto sembra, farsi concorrenza e mettersi i bastoni tra le ruote con aperture straordinarie simultanee risulta più redditizio (o garantisce meno perdite) che assicurarsi l’esclusiva degli acquisti domenicali stabilendo turni alternati, per esempio, a copertura garantita del servizio sempre. Un sistema che potrebbe essere regolamentato in via ufficiale, in assenza di buon senso di chi gestisce i centri commerciali. Che, anche se sono non-luoghi, è sempre meglio trovare non-chiusi.

0 pensieri su “la curiosa legge del supermercato

  1. La prima domenica del mese in Italia i centri commerciali è facilissimo che siano aperti (molti sono aperti sempre). A Brescia, e penso in Lombardia, lo è per legge. Infatti la prima domenica del mese di regola io lavoro. Domenica scorsa, infatti, era la prima domenica del mese.

    Per il resto del mese c’è creatività, invece.

  2. Grazie per la dritta, non lo sapevo e non vi avevo mai fatto caso. Ma è collegato al fatto che all’inizio del mese la gente è ancora fresca di stipendio? E il primo maggio che succederà, visto che è la prima domenica e giornata di grandi beatificazioni?

  3. Hai detto benissimo, la prima domenica di apertura ha un filo logico con lo stipendio ancora intatto della gente. Il prima maggio lo sai che non lo so cosa succederà? A me pare che siamo aperti. Ti aggiornerò, non temere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *