quattro stagioni (rossa)

gira la ruota

L’uso della carta millimetrata è perfetto per registrare come vanno le cose, anche se immagino ai nostri tempi esista un’app o un socialcoso per tenere traccia che ieri è stato un giorno fantastico, oggi è stata una giornata abbastanza di merda, domani chissà. Che poi è quello che più o meno si fa in posti come questo, ma a me che piacciono i diagrammi di flusso vorrei una sorta di tabella di look up. Una rappresentazione grafica dei picchi e delle cadute da tenersi appresso e da aggiornare costantemente in modo che ci si possa rendere conto che non c’è mai nemmeno un minuto per sedersi in piano e tirare il fiato.

5 pensieri su “gira la ruota

      1. Anche.
        Però mi servirebbe, soprattutto, per determinare quanto sono alti i picchi e basse le cadute, in modo da poter decidere, ad esempio, se un minimo è relativo o assoluto.

      2. Però, facendo una media con gli ultimi mille anni, non mi sento di farlo salire sul podio dei peggiori.
        Certo c’è ancora tempo, siamo solo in marzo, magari rimonta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *