quattro stagioni (rossa)

maschile singolare

Non solo alla fine ci fai l’abitudine ma la trovi una cosa assolutamente normale e molto piacevole, e a pensarci bene lo è davvero. Anche una semplice pizza, scendi a prenderla nel ristorante take-away più vicino per poi tornare in casa e mangiarla davanti a un film, ma la discesa è una vera e propria discesa che poi in senso contrario è una vera e propria salita. Ci sono città così, che sembrano vignette di Mordillo con i ragazzi che giocano a calcio sul cucuzzolo e la palla che quando scende giù è un’impresa recuperarla. E quella è una città con i palazzi in cima e le vie che in alternativa possono essere percorse solo da rampe di scale che tagliano i tornanti e che sono ancora peggio. Ma la pizzeria take-away è semideserta perché è una serata insulsa, tipo un martedì, e il cameriere ti guarda perché gli fai tenerezza e decidi che la mangerai lì, tanto un tavolo per uno c’è sicuramente e in meno di un quarto d’ora la pratica cena è sbrigata. Non è tanto diverso dal cinema, anzi vedere i film da solo è un vantaggio perché stai sicuro che nessuno ti chiede particolari sulla trama come se tu sapessi quello che è successo prima e quello che succederà dopo e i protagonisti fossero tuoi amici e tu conoscessi anche il regista. A luci accese qualcuno che è in coppia si volta a guardarti e poi scambia un’occhiata con il partner che intuisce tutto, tu occupi un posto solo per scelta o sei appena stato lasciato o sei uno che non si vuole legare o magari ti sei preso un anno di ripensamento, l’età avanza e si sta facendo tardi, occorre fare qualcosa della propria vita. E il sabato pomeriggio trascorso a leggere sulle panchine del Porto Antico, è giugno ed è chiaro fino a tardi e tanto non c’è nessuno che ti aspetta e poi c’è la luce dei lampioni, al limite. Uscire apposta a bere qualcosa è infine il passo che chiude il cerchio, non è che si deve andare nei locali per single che piuttosto uno se ne sta a casa, entri nel pub preferito e magari c’è qualcuno che conosci o magari no, che importa, tanto c’è la musica e una birra quando fa caldo è conforto assicurato. E prima, uscendo da casa, hai trovato dieci euro in terra, e hai pensato che è una fortuna e un segno del destino, potrai offrirti una media in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *