alcuni aneddoti dal futuro degli altri

alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 27.02.13

Il Nichilista, “Sul niet di Grillo a Bersani”: dal punto di vista della politica, delle cose da fare per il bene comune, Grillo ha perso un’occasione per andare alla prossima campagna elettorale tra qualche mese vantando una responsabilità decisiva in un ventaglio di cose fatte ampio e condivisibile. Così invece gioca sulle macerie, e a fare il puro (nessuna fiducia, a nessuno).

Andrea Mollica, “Come funziona il modello Sicilia”: Nei primi quattro mesi della legislatura in Sicilia, Crocetta è riuscito – non senza lunghe e complicate mediazioni – a coinvolgere gli esponenti del M5S su singoli progetti, ottenendo il loro appoggio nel corso delle votazioni. Il passaggio più delicato dell’appoggio esterno è stato probabilmente quello per l’approvazione del Documento di programmazione economico-finanziaria (Dpef), in pratica la finanziaria regionale, alcune settimane fa. Il M5S ha fatto mancare in Assemblea più volte il numero legale per la sua approvazione, chiedendo prima a Crocetta un impegno chiaro sulla rinuncia alla costruzione di un impianto satellitare militare statunitense a Niscemi (Caltanissetta), ritenuto da alcuni potenzialmente pericoloso per la salute a causa delle emissioni di onde elettromagnetiche.

Diciotto Brumaio, “Ci sono una ventina di milioni di italiani”: Pertanto, il tempo della palla Biowashball dovrebbe considerarsi concluso, e anche quello della pericolosità degli esami diagnostici e dei vaccini, della cura Di Bella, eccetera. Vedremo. Intanto, cerco di capire, d’interpretare, per quanto posso ovviamente, cosa significano le seguenti dichiarazioni lette ieri nel blog di Grillo (ho provveduto alla correzione degli errori ortografici dell’originale): «Ci sono una ventina di milioni di italiani che hanno galleggiato sulla crisi, che non hanno voluto osare perché forse forse, sotto sotto, gli sta bene così.

Canzone del giorno
Tricky – Nothing’s Changed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.