alcuni aneddoti dal futuro degli altri

alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 08.03.13

Castelli in aria, “14”: I capelli bianchi che ho contato oggi sulla mia testa. Sicuramente sono di più, ma quattordici sono quelli che ho visto.

Carmilla, “Dopo Grillo c’è il sangue!”: Questa è la sostanziale debolezza del movimento grillino: il dover rappresentare istanze talmente diverse tra di loro da rischiare di veder saltare ad ogni istante gli equilibri raggiunti al proprio interno e che reggono, per ora, soltanto in virtù del fascino e delle abilità dialettiche del leader, senza poter contare, pensando ad un altro possibile paragone, sulla rete di parrocchie ed oratori che è servita così bene, in passato, a tenere insieme le differenti anime del mondo cattolico nella DC. Grillo ha fracassato i maggiori partiti e, in particolare, l’immagine popolar-democratico-proletaria del PD, ma ora deve pagarne le conseguenze, sapendo che il suo elettorato non è omogeneo e che può mantenere la propria fede “stellare” solo sulla base di risultati concreti.

Il Post, “Politici imbalsamati”: Il corpo del presidente venezuelano Hugo Chávez verrà imbalsamato e messo in una bara di vetro in esposizione permanente al Museo della Rivoluzione di Caracas. Lo ha detto il vice presidente Nicolás Maduro il 7 marzo, alla vigilia dei funerali di stato di oggi, venerdì 8 marzo, a Caracas. Maduro ha specificato che Chávez sarà “imbalsamato come Lenin, Ho Chi Minh e Mao Zedong”.

Il deboscio, “Donne maltrattate di agenzia”: Oggi vogliamo aiutare tutti i nostri amici art director e photo editor (ma anche le segretarie di redazione con mansioni di photo editor) facendo una bella selezione di immagini di donne maltrattate, che di questi tempi l’argomento è caldo e va trattato bene. Anche le donne vanno trattate bene, sia chiaro. Dunque con chiarezza e trasparenza andiamo subito a postare le migliori che abbiamo trovato dalle più famose agenzie.

Canzone del giorno
La lega (Sebben che siamo donne)

5 pensieri su “alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 08.03.13

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *