alcuni aneddoti dal futuro degli altri

alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 14.04.13

Aleesandro Robecchi, “Il Pd: larghe intese e apertura a Berlusconi: “Silvio è l’unico che puà salvarci da Renzi”: Il sindaco di Firenze agita la battaglia politica, ma la morte di Margareth Thatcher complica i suoi piani per il Quirinale. Il dramma degli animali abbandonati: i dieci saggi di Napolitano per tre giorni senza cibo e acqua, ma i corazzieri si giustificano: “Sono così determinanti che ce li siamo dimenticati”.

Cinefobie, “La donna che visse due volte”: Molti sono i temi che vengono straordinariamente toccati durante la lunga pellicola. Il doppio, per esempio, emerge con forza e proprio su di esso si gioca tutta la parte narrativa e psicologica dell’opera che andrebbe con competenza relazionata magari a quei miti greci che del doppio si servivano in varie occasioni. Anche l’acrofobia, la paura del vuoto, è tema ricorrente e fondamentale per l’opera intera. Da non dimenticare anche l’ellitticità spiralica che inghiottisce ogni personaggio in scena, per varie ragioni.

Comunicazione È Relazione, “@fabriziobarca sulla stampa del sabato, dal sarcasmo al #catoblepismo”: È divertente la rassegna degli articoli comparsi sulla stampa oggi a proposito della memoria politica di Fabrizio Barca, Un partito nuovo per un buon governo.

Diamogli Delle Brioches!, “Quasi quasi mi faccio una sauna”: Mi ripeto come un mantra: pensa alla salute, pensa alla salute! Vado avanti: gente che legge sulle sdraio nuda. Gente che discute allegramente, nuda. Gente che entra ed esce dalla piscina termale, nuda. Mi sembrano tutti tranquilli. E nudi. Ma questa gente, va detto, è composta per il 70% da giovani uomini ammiccanti. Ma chi cazzo me lo ha fatto fare? si sostituisce al mantra di cui sopra. Occorre però fare i disinvolti, sennò guardano ancora di più, questi assassini della pudicizia.

La Privata Repubblica, “Il Grillino Odia: La Cittadina Portavoce Non Può Rendicontare”: Roberta Lombardi ha subito un vile furto – e ha deciso di vergare un breve status su Facebook per rendere edotto il Popolo Della Rete dell’infausta circostanza.

Quello che mi manca, “A occhio nudo”: Nella mia stanzetta c’è un enorme planisfero. E a fianco un poster che parla di stelle e pianeti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.