alcuni aneddoti dal futuro degli altri

alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 04.09.13

chi ha paura di virginia woolf?, “La sindrome dei maestrini con la penna rossa”: Quando i senatori del Movimento Cinque Stelle si riuniscono – e sono sempre riunioni che vanno in streaming, bontà loro – riescono a creare sempre un’atmosfera ” scolastica “. Il gruppo si compatta e si apre il dibattito, tutti diligenti e pieni di attenzione verso quello che viene detto – sospetto che sia la diretta streaming a creare questa situazione da ” Grande fratello “.

Fools Journal, “22.000 metri quadrati di murales a Berlino!”: 22.000 metri quadrati di murales per tre anni di lavoro: è questo il risultato finale raggiunto dagli artisti del collettico CitéCréation a Berlino, che hanno trasformato le grigi e tristi facciate dei complessi residenziali dell’Alt-Friedrichsfelde in una vera e propria tela gigantesca rappresentante una foresta, animata da tutta la flora e la fauna del caso.

Alessandro Robecchi, “Il mio cane e il frigorifero ieri sera sono diventati renziani”: Sempre in cucina, anche il frigorifero – bersaniano di ferro fino a ieri – si è schierato con Renzi, stringendo un patto con il forno a microonde, il quale – tecnologicamente più avanzato – ha fatto l’elogio di Tony Blair, Jovanotti, Fonzie, Ufo Robot, magnificando gli anni Ottanta e concludendo che siccome serve innovazione lui sta con Renzi. Dario Franceschini, altro utile elettrodomestico del Pd, ha fatto il suo endorsement pro-Renzi sconvolgendo un po’ tutti. Essendo stato mariniano, poi dalemiano, poi veltroniano, poi bersaniano e poi lettiano, non gli sembra vero di salire sul carro di uno che potrebbe anche vincere.

Arch’ivio, “L’espressione del potere”: I meccanismi dei regimi dittatoriali risultano chiari nei luoghi di culto e nei monumenti. Viene compreso l’effetto prodotto da un imponente fondale architettonico studiato per sedurre le masse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *