alti e bassi di fedeltà sonora

three at least, free at last

Pubblicato il

Tre storie di richieste di libertà, di denuncia, di riscatto. La prima è di Linton Kwesi Johnson, che chiedeva la liberazione di George Lindo:

La seconda è degli Specials, che cantavano contro l’arresto di Nelson Mandela nel modo più gioioso possibile:

La terza è degli Asian Dub Foundation ancora con Deeder, che volevano libertà per Satpal Ram:

e lo so che per prevenire i commenti di chi so io dovrei fare un cenno a “free anche mio cugggino”.
Piuttosto, semmai, Liberi tutti.

Un pensiero su “three at least, free at last

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.