alti e bassi di fedeltà sonora

cose che non cambiano mai

È più facile che un cammello passi per la cruna di una ago che il chitarrista della vostra band si convinca a mettere in repertorio “Rebel rebel” di David Bowie. Indovinate il perché.

7 pensieri su “cose che non cambiano mai

  1. Oooh…il perché io non lo so, forse è tanto difficile.
    Ma lui, questo video…uno dei miei preferiti!
    La smetto subito perché rischio un deriva adolescenziale…ehm.
    Che regalo di fine anno, Plus! Un abbraccio e auguri a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *