alcuni aneddoti dal futuro degli altri

alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 09.01.14

Il Post, “Come sarà il nuovo MoMA”: Il Museo d’arte contemporanea di New York ha annunciato una grossa ristrutturazione, che porterà al 30 per cento di spazio in più e a una contestata demolizione.

Un Italiano In Svezia, “Avere un Re”: A differenza che per altri regni, come l’Inghilterra, qui il Re ha un ruolo puramente cerimoniale. Non ha alcun potere politico e ha solo il compito di rappresentare il suo popolo e la nazione. È da notare, fra le altre cose, come la famiglia Bernadotte, di origine francese, sia stata messa sul trono dal Parlamento nel 1810: è stato quindi il popolo (o, almeno, parte di esso) a scegliersi i suoi regnanti attuali. Con gli anni, i poteri del Re sono stati via via decurtati, fino al raggiungersi dello stato attuale di monarchia puramente rappresentativa.

Terminologia Etc., “Get your [Jobs] Act together!”: Vengono usate varie combinazioni di minuscole e maiuscole e job appare sia al singolare che al plurale. Le incongruenze sono palesi, non solo nei media ma anche nel sito di Renzi, dove ho cercato informazioni sul concetto identificato dal neologismo. Non ho però trovato alcuna definizione per Job(s) Act ma solo riferimenti generici come piano [per il lavoro], strumento e documento, che da aperto e politico dovrebbe trasformarsi in tecnico.

In The Mood For Writing, “firma anche tu per la salvaguardia dell’infanzia dall’inquinamento acustico!”: Ma in dieci anni, ve lo dico io, il detestabile mondo dei giocattoli rumorosi a batteria si è evoluto. Moltissimo evoluto. Adesso il giocattolo rumoroso (mettiamo che sia la casetta fattoria con animali numeri e canzoncine bilingui) non si limita a far rumore quando schiacci un tasto o giri una rotella o tiri una cordina. NO. Lui fa sì tutto quello che deve fare quando lo stimoli. Poi per un tempo variabile tra i 40 e i 70 secondi tace.

Selvaggia Scocciata, “Il tempo della bagna cauda.”: Se sei allergica all’aglio e vivi in Piemonte sei fottuta. In autunno e in inverno, per ben sei mesi, non puoi esulare da incontri ravvicinati con la bagna cauda o con chi l’ha mangiata. Perché la bagna è ovunque.

Quasi, “10 David Bowie nascosti (per il suo compleanno)”: Oggi, 8 gennaio 2014, David Bowie compie 67 anni. Non sono poi tantissimi, verrebbe da pensare, ma certo hanno il peso di almeno tre vite, tutte trascorse a incidere dischi e suonare ovunque sul pianeta terra. Tanti album, quasi tutti degni di essere ascoltati almeno – ALMENO – dieci volte e tantissimi singoli, pezzi incisi nei cervelli di svariate generazioni, ancora pronti a girare sui giradischi nell’epoca del ritorno del vinile.

minima&moralia, “Una monnezza chiamata fiction. “Gli anni spezzati”.”: Insegno storia da cinque anni nei licei, e tutto il lavoro che io, come centinaia di migliaia di insegnanti di liceo e università, faccio per cercare di raccontare, far conoscere, semplificare, provare a condividere e indagare insieme, gli anni Settanta viene smerdato da una roba coma la trilogia-fiction intitolata “Anni spezzati”. Uno dei prodotti peggiori realizzati in Italia negli ultimi anni: un film non solo pessimo da un punto visto artistico e anche tecnico, ma risibile da quello documentario e storico. Un prodotto nocivo, venefico, viscidamente diseducativo.

Viralnova, “These 13 People Are Not Twins. What’s Even More Unbelievable…They’ve Never Even Met Til Now.”: Canadian photographer Francois Bruenelle accomplished something I never thought possible (or really thought about at all, honestly). The photog from Québec found the most amazing, real-life dopplegangers and photographed them together. (A doppleganger is the “apparition or double of a living person.”) These photographs are quite shocking when you realize that none of the people pictured below knew each other or were related.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.