alcuni aneddoti dal futuro degli altri

alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 07.10.15

Pubblicato il

Youthless Fanzine, “Hamburger alla Lebowski”: I fratelli Coen hanno la capacità di descrivere al meglio la decadenza dei luoghi desolati americani, paesaggi immensi e conversazioni superficiali “Come sta tua moglie? E i figli?”, fatti assurdi che coinvolgono persone mai uscite dal loro quartiere creano situazioni inverosimili: omicidi e massacri affrontati con massima ingenuità da parte dei protagonisti. E questo si riflette tantissimo nel cibo.



prima o poi l’amore arriva. E t’incula, “La parabola dei piccoli talenti”: Per esempio ho capito che scrivere, se lo fai con amore, è un atto di umiltà, si scrive contro e nonostante i propri limiti, per ridefinirli. Che esistono due tipi di scriventi, quelli che a sera quando mettono il punto alla pagina hanno la sensazione di non aver detto tutto, non hanno chetato la smania, semplicemente la rimandano di poche ore. E quelli che invece mettono il punto e pensano che non riusciranno mai più a buttare giù un rigo. L’indomani però si rimettono al foglio trepidanti per vedere se è ancora lì, la loro scrittura, quella stronza.

most, “Gioco di ruolo EXPO”: …sei un comunicatore? VAI a Expo e goditi una giornata senza stress. GUARDA con calma tutti i dettagli che colpiscono la tua attenzione, fra il disinteresse della folla che corre verso le 4 ore di fila al padiglione giappo perché Me l’ha detto mia cugina, è imperdibile: vivrai un Expo parallelo e pacato. LEGGI claim, payoff, baseline da tutto il mondo. Ingenuità, creatività, brio, noia, banalità, arguzia: a partire dall’eterno I feel sLOVEnia, è una rassegna di copywriting notevole. TOCCA i materiali degli allestimenti, pensa alla fatica di azzeccare il giusto equilibrio tra economicità e resistenza per robe impressionanti che devono durare da maggio a ottobre. COPIA idee, soluzioni grafiche e tecniche, accostamenti arditi, modi nuovi di presentare le solite informazioni. EVITA i luoghi troppo affollati e con troppa fila: c’è tanta buona comunicazione anche nei padiglioni sfigati (quasi monastico ma d’effetto il montenegrino).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.