Spazio Pour Parler

il selezionatore universale del sottofondo musicale

Pubblicato il

Io lo so che ciascuno di voi ha una qualità un po’ particolare e apparentemente secondaria che tiene nascosta rispetto alla sua professione o attività o hobby o passione principale che è invece quella che sbandierate con foto e condivisioni e considerazioni su Facebook. Lo so perché a voi va tutto sempre bene, funziona tutto a meraviglia, succedono le cose più incredibili della storia dell’umanità, avete botte di culo da competizione e salite due a due i gradini della scalinata della vita verso i piani più alti della carriera lavorativa e, più in generale, della soddisfazione esistenziale. Ma poi ogni tanto succede che qualcosina va storto e nella vostra vita da manuale vi si apre una falla, un buco nella recinzione della vostra quotidianità ed e così che quando tutti sono pronti a spiare la vostra vera essenza ecco che quella qualità che tenete latente e sopita ma non per questo poco allenata, questa sorta di rifugio antiatomico o piano b di sopravvivenza estrema, questa cosa che non si sa bene né come né quando siete riusciti a coltivare con una resa che ha dell’incredibile e senza che nessuno fuori se ne accorgesse si impadronisce di voi – voi la impadronivate già da prima ma, appunto, come batteria di riserva – e vi fa fare bella figura, vi salva la vita, vi consente di sbarcare il lunario, vi rende umani e sensibili agli occhi di chi vi riteneva solo macchine da profitto o carriera o anche sesso o persino potere, mette a repentaglio i vostri nemici e spiazza i vostri detrattori, vi consente di ricominciare o anche solo di riprendere fiato, vi guarisce e vi mette al riparo, vi accompagna lungo una riabilitazione, vi fa mettere in aspettativa con tutto quello che avete fatto prima. Il bancario che è anche apicoltore, il direttore delle poste che è anche psicologo, il taxista che fa l’osteopata, la guardia giurata che è un bravissimo acrobata. L’avvocato coiffeur e il commercialista cuoco, l’imprenditrice surfista e il giornalista maratoneta, la farmacista talmente esperta di Dante che potrebbe sbancare un programma come Rischiatutto e la madre di disabile che dipinge come non avete mai visto. L’ingegnere che suona la chitarra in una band heavy metal e il vigile urbano che allena le ragazzine di una squadra di volley. Ecco, ora continuate l’elenco con le vostre e poi parliamo un po’ di me.

Un pensiero su “il selezionatore universale del sottofondo musicale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.