bisogni uno punto zero nell’internet del due punto zero

Pubblicato il Pubblicato in Spazio Pour Parler, tecnologia e altri incidenti

Visto che anche la Nokia è tornata sui suoi passi con la riedizione del celebre 3310 sfrutterei il momento-nostalgia con un’operazione analogamente vintage e vi dico che se fossi zuckercoso lavorerei a un social network come Facebook ma a 8 bit e non solo con una grafica adeguata tutta pixel e senza fronzoli come un Commodore 64. Allestirei un social network elementare anche dal punto di vista dei contributi dei suoi iscritti, e lo so che i contributi degli iscritti a Facebook sono già sin troppo elementari e anzi, molta di quella gente da come scrive e da come scrive le cose che scrive sembra che le elementari davvero non le abbia nemmeno frequentate, un po’ come me.

Pensavo più a un social network dei bisogni primari in cui uno scrive solo cose come ho fame, ho sonno, ho voglia di scopare, ho caldo, ho freddo, sono stanco, vorrei mettere i piedi a bagno, mi scappa la cacca, mi scappa la pipì, ho finito il dentifricio, avete un bicchiere di vino bianco per fare il risotto perché mi sono dimenticato di comprarlo all’Esselunga?, mi prude la schiena, mi gratti la schiena?, ho le dita gonfie, conoscete un orafo di fiducia per allargare una fede perché mi si sono gonfiate le dita?, ho sete, ho mal di pancia, ho mal di testa, ho mal di schiena, ho il torcicollo, ho la cervicale, mi sento fiacco, sento la primavera, sento il cambio di stagione, mi fischiano le orecchie, qualcuno mi sta pensando?, mi sono svegliato tardi, mi sono svegliato presto, non riesco a dormire, sto per uscire, sono appena uscito, sono a casa, vi sono mancato?, mi manchi, ti amo, ti voglio bene, tu sei l’unica donna per me, scendo a fare quattro passi, scendo a comprare le sigarette, scendo a comprare le sigarette ma poi non torno più, non mi sento bene, mi sento in forma, sto sudando, sto gelando, ho finito il latte, sapete come impostare le termovalvole elettroniche?, qualcuno può comprarmi il latte?, mi passate a prendere, qualcuno ha bisogno di un passaggio?, vado a letto, sto per addormentarmi, buonanotte.

[immagine presa da qui, se avete qualcosa in contrario prima di scatenare un sabba di avvocati fatemi sapere e la tolgo]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *