il tuo profilo sta avendo successo

Pubblicato il Pubblicato in Spazio Pour Parler

Per conoscerti avevo progettato diversi piani poi, alla fine, quello più digitale di tutti ha sbaragliato la concorrenza, ancora una volta. D’altronde la diffusione dell’Internet nella nostra civiltà e la sua sostituzione o complementarietà a tutto il resto degli strumenti come fino a poco fa li avevamo conosciuti – strumenti di lavoro, di svago, di utilità e per fare cose in generale – ha rivoluzionato anche l’approccio, il metodo e il processo con cui cerchiamo di trovare una soluzione a un problema di qualunque tipo. Perché non fare così anche in amore? Si tratta di un modello che, radicato e diffuso granularmente in ogni anfratto del nostro saper fare, avrà un impatto analogo a quello dei grandi cambi di marcia del passato. Mi riferisco naturalmente al metodo a pioggia che, se non fosse che in alcune discipline significa altro, chiamerei metodo quantitativo o basato sulla massa, della pesca a strascico o, come diceva il mio amico Alfio, da tanto al mucchio. Alfio faceva la corte a decine di ragazze per volta per portare a casa almeno un risultato positivo. Nell’Internet e nelle cose da essa dipendenti accade più o meno la stessa cosa. Via Internet si mandano email commerciali cumulative a milioni di contatti sperando che uno o due alla fine ci caschino e ci sono contenuti ridondanti fino alla nausea su miliardi di cose. Di ritorno, su milioni di comunicazioni che ci riguardano ce ne saranno non più di una o due effettive e, quando facciamo una ricerca di qualcosa, ci troviamo a ravanare tra tonnellate di melma informativa prima di trovare qualcosa di veritiero o in linea con quello che cerchiamo. Io invece sono andato diritto all’obiettivo. Sono passato sul tuo profilo LinkedIn senza alcuna protezione, con la falsa ingenuità di avere commesso un errore da analfabeta digitale. Invece, come si evince da questo romanzo a puntate, la cosa ha funzionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *