Spazio Pour Parler

premesso che ho molti amici fotografi

Io non me la cavo molto bene con le macchine fotografiche, non ho mai avuto voglia di imparare e mi spiace perché la fotografia è una disciplina che mi interessa particolarmente. Come tutti i voi faccio il figo con i filtri di Instagram o con la Nik Collection di Google su Photoshop, che mi permette di annegare in esposizioni o coloring artificiali come il photo editing digitale in sé la mia pressapocaggine nel maneggiare la mia Nikon compatta. Il problema è che ci sono mille cose da sapere per utilizzarla al meglio, e siccome non ho voglia di impararle, faccio prima ad ammettere che sono un cialtrone anche lì. Per questo lo smartphone e la bassa professionalità che lo strumento richiede, per me, ha rappresentato una vera e propria salvezza. Su una cosa, però, posso ammettere di essere bravo: l’attenzione ai dettagli quando faccio uno scatto. Sto attento ai particolari, alle simmetrie, al posizionamento della persona a seconda di dove guarda seguendo la regola dei terzi o della sezione aurea, a quello che c’è sullo sfondo e a ciò che, in generale, rientra nell’inquadratura. Evito automobili, persone e tutto quello che possa rendere brutta la mia foto. Ora, se siete poveracci come me che vi dovete accontentare di un pc con Windows 10, avrete notato tutte quelle foto pazzesche che il sistema operativo vi mette in bella mostra per farvi dimenticare il tempo che vi ha fatto perdere per avviarsi. Non so se siano uguali per tutti o se è possibile orientare la scelta del soggetto a seconda delle proprie preferenze. A me capita spessissimo la foto con il panorama del laghetto di montagna, avete presente? Non trascorro molto a osservarla perché quando arrivo a quel punto scrivo la password e accedo al mio profilo, ma da tempo c’era qualcosa di quella foto che mi metteva a disagio. Poi, qualche giorno fa, finalmente ho scoperto il motivo. In basso si nota un zaino da montagna rosso far capolino nell’inquadratura. Non so voi, ma io mi sarei precipitato a spostarlo prima di scattare la foto. Non vi dà fastidio la sua presenza?

Un pensiero su “premesso che ho molti amici fotografi

  1. Io non me n’ero accorta, ma mio marito, che è fotografo di professione, lo zainetto lo ha visto e non è tanto la sua presenza che lo turba quanto il fatto che sia tagliato. Ci fosse tutto avrebbe pure un senso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.