alti e bassi di fedeltà sonora

ma non liberarci dai tastieristi

Su Liberato è stato detto di tutto tranne la cosa fondamentale, facilmente desumibile dal video del recente happening alla Barona, di cui metto uno screenshot qui:

Liberato suona le tastiere nei suoi live e le suona in piedi come un vero tastierista, come me e Boosta dei Subsonica, per intenderci. I tastieristi che suonano seduti o fanno cose complesse come Tony Banks o si meriterebbero che qualcuno gli togliesse la sedia da sotto il culo perché non esiste. C’è da dire che i tastieristi in piedi devono però saper muoversi bene sul palco, come me e Boosta dei Subsonica, per intenderci. E anche Liberato non se la cava male nella postura tipica del tastierista rock, una gamba davanti l’altra dietro come a spingere la musica che si suona in avanti nemmeno se sotto le dita ci fosse un organo Hammond e Liberato fosse Keith Emerson. Un attimo: Liberato è Keith Emerson? Ah già, non è possibile. Forse Liberato è Boosta dei Subsonica? Chissà. Di certo non sono io, su questo potete star tranquilli.