Spazio Pour Parler

mezza pensione

Il nuovo decreto legge che vieta alle persone di avere un successo maggiore e in età inferiore a chi auspica una rivalsa personale da anziano, per me che sono cinquantunenne costituisce una sorta di rivincita e un canale di drenaggio per i veleni accumulati in una vita di invidie provate per giovani che riescono a fare terribilmente meglio, e in età in cui io ero già un fallito, quello che avrei voluto fare io. Cari amici trentenni continuate a cercare di far fortuna con i vostri cervelli all’estero e a quella sagoma di Enrico Mentana con la sua idea di finanziare una start up giornalistica per restituire ai neolaureati quello che ha avuto lui gli dico che si fa presto a investire sulla gioventù e sulla bellezza. Anche l’idea della borsa di studio per consentire a quelli come me di terminare qualcosa che piaccia a terzi non è male perché ci consente di insistere anche fino a sessanta o settantanni finché qualcuno non ci dice bravo per qualcosa che abbiamo fatto, sebbene togliendo risorse ai giovani ma chi se ne importa. Amici delle nuove generazioni, ritiratevi. Nelle stanze dei bottoni, anche quelle delle vostre vite, ci saremo per sempre noi.