Spazio Pour Parler

base

Pubblicato il

Quando Rebecca ha sbagliato in pieno la pronuncia del verbo “to cure” nell’esercizio sui mestieri durante l’ora di compresenza, la collega di lingua si è rivolta a me lamentando quanto sia un peccato che i ragazzi, oggi, ascoltino molta meno musica di noi. Ho annuito immediatamente per non contraddirla – tra colleghi davanti agli studenti non si fa – ma la questione non è così scontata. Anche se i ragazzi ascoltassero musica inglese probabilmente non saprebbero chi sono i The Cure ma il problema è che, a parte qualche canzonetta pop, i ragazzi oggi ascoltano quasi esclusivamente musica italiana ma scordatevi che questo consenta loro di estendere il vocabolario madrelingua. I testi della trap più in auge, al di là dei contenuti, sono scritti in uno slang che sta all’italiano come i placiti cassinesi stanno alla poesia di Virgilio e non voglio alimentare il dibattito su Sferaebbasta dicendo che non saranno certo le sue canzoni a consentire ai nostri figli di prendere voti più alti nei temi. Poi c’è la musica indie in cui le cose vanno un po’ meglio e abbiamo già detto che per la prima volta, dopo l’epopea dei cantautori degli anni 70, le generazioni più giovani possono finalmente trovare le loro delusioni rappresentate nelle classifiche di vendita dei dischi in un modo facile da comprendere. Il risultato è che paradossalmente, in un momento in cui la tecnologia sta migliorando il rapporto degli italiani con l’inglese, il rock anglofono non ha più nessuna attrattiva e la dimestichezza con la pronuncia dell’inglese sta diventando una cosa di un’altra epoca.

Un pensiero su “base

  1. un professore che lamenta quanto sia un peccato che i ragazzi, oggi, ascoltino molta meno musica di noi lo classifica già come vecchio e obsoleto. La stessa cosa la dicevano i miei docenti rispetto alla musica classica, e lo avranno detto i docenti dei miei docenti rispetto alla lirica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.