alcuni aneddoti dal futuro degli altri

alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 22.01.2019

Leonardo, “Metti sull’Uno c’è un maestro che urla”
Quasi un italiano su dieci ha assistito alle sfuriate del maestro Boni senza cambiare canale. Anzi dev’essersi in qualche modo affezionato, e non so se questa è una buona notizia per il mondo della scuola. In gran parte si tratta degli stessi italiani che non esiterebbero a denunciare un maestro del genere se invece che in tv sbraitasse in quel modo davanti ai propri figli, in un’aula scolastica – andiamo, persino io lo avrei mandato a quel paese a un certo punto: e faccio il suo mestiere. Che ci è successo?

Il Post, “La storia della moneta francese in Africa che favorirebbe l’immigrazione, spiegata”
Secondo Di Maio e Di Battista l’arrivo dei migranti in Italia è colpa del “franco CFA”: i numeri dicono però una cosa diversa.

Giulia Blasi, “Uomini, diteci: di cosa avete paura?”
Delle reazioni positive non c’è molto da dire che non abbiamo già detto: è arrivato il tempo per una presa di coscienza maschile che vada molto al di là di un generico appoggio formale alla parità di diritti. Non ci resta che discutere delle reazioni opposte, ovvero quelle degli uomini che hanno reagito con rabbia e stizza a un contenuto pubblicitario che mette in discussione un assunto fondamentale dei maschilisti di tutto il mondo: vale a dire che loro stanno bene così, sono le donne che devono cambiare.

La Linea d’Hombre, “Un bambino da insegnargli ad andare in bici”
Sì, riuscivo a immaginare una vita di nostri incontri, di baci, di mani intrecciate. Una vita di fare la spesa, di sole rubato al mare, di corse sull’argine di un fiume, una vita con un bambino da insegnargli ad andare in bici.

Notiziole di .Mau., “Riscatto degli anni di laurea: a chi conviene?”
Hai da tre a cinque anni in più di anni di lavoro, e quindi in certi casi puoi andare prima in pensione, ma la tua pensione sarà più bassa perché hai pagato meno contributi, come dice la legge Dini e ribadisce la legge Fornero. Succede insomma la stessa cosa che con quota 100: l’impianto di base della legge Fornero rimane intatto, e si apre solo alla possibilità di anticipare la pensione senza però che i soldi che ti verranno statisticamente dati fino alla morte aumentino. Risultato: prendi meno soldi.

Rivista Studio, “Conoscere Yalitza Aparicio”
Una rassegna di articoli, interviste e video sull’attrice di Roma, uno dei personaggi più interessanti del momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.