alti e bassi di fedeltà sonora

un passo avanti

Ci sono delle esperienze che, fatte una volta, ti restano dentro e non te ne liberi più, come imitare la celebre camminata dei Madness di “One Step Beyond”. Anche un solo tentativo da ragazzino ti indurrà per tutto il resto della vita ad assumere la caratteristica posizione con le ginocchia e i gomiti piegati e la testa che si volta a destra e a sinistra, nemmeno si trattasse di un riflesso pavloviano non appena si sente la canzone. Ovunque, a qualunque età e in qualsiasi contesto. Non tentate di resistere. Non è possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.