Spazio Pour Parler

vista e rivista

Pubblicato il

Sono moltissime le testate su cui potrei scrivere. A partire da quelle musicali, ma sarebbe troppo semplice. Il mondo dei social tracima di persone che si rivolgono a me per opinioni non solo preliminari a ogni nuovo ascolto ma anche con finalità propedeutiche per ogni pronunciamento su artisti, band e dischi freschi di stampa. Il modo in cui ho cresciuto mia figlia, poi, può aprirmi le porte di tutto il settore dell’editoria dedicata ai neo-genitori, alle sfide dei più piccoli, ai turbamenti adolescenziali. Da qui, il passaggio ai temi del supporto attivo lungo le diverse fasi della didattica e dell’educazione è sin troppo scontato. L’esser stato prima un padre e dopo un insegnante mi ha permesso di mettere a confronto l’approccio relazionale in entrambi i ruoli, un punto di vista che fa gola a tutto il mondo delle pubblicazioni psico-pedagogiche e sulle tematiche della scuola. Il mio occhio critico sui media – nuovi e tradizionali – frutto di esperienze nel campo della sociologia della comunicazione e della psicologia sociale persuade poi gli opinion leader dei diversi orientamenti teoretici in auge a passare da queste parti per scoprire che c’è di nuovo, per non parlare di urbanisti, architetti, creativi, art director e copywriter e tutti i professionisti della pubblicità. Nonostante ciò, anche quest’anno ho deciso che continuerò a scrivere solo su questo blog, in modo da mantenere integra la sua funzione di hub culturale per tutte le discipline in cui sono riconosciuto universalmente un trend setter. Grazie.

Un pensiero su “vista e rivista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.