Spazio Pour Parler

italiano vero

Le statistiche sostengono che non siamo pochi a non comprendere il senso di quello che leggiamo. La responsabilità è anche di chi scrive che, obiettivamente, non sempre fa di tutto per farsi capire, per non parlare di casi ben peggiori. Il risultato è che la comunicazione scritta non raggiunge il suo scopo, soprattutto se il destinatario salta interi periodi di un testo solo perché risulta prolisso e distoglie dal nocciolo della questione che, magari, è contenuto proprio in quella frase o in quel passaggio su cui non si è soffermato. Questa fase storica in cui prendiamo parte a conversazioni testuali con maggior frequenza rispetto al dialogo de visu tradizionale paradossalmente coincide con un momento di forte disagio lessicale e grammaticale. Non occorre essere un linguista per identificare nella debolezza delle strutture portanti di un’esposizione scritta la sua mancanza di efficacia, l’impatto sulla comprensione e il conseguente deficit empatico che ne deriva. Se costruisco un ponte ma non rispetto le regole dell’ingegneria ci sono possibilità che non assolva alla finalità per cui è stato progettato, se non che cada. La difficoltà che troviamo nel capire chi scrive aumenta così la disaffezione alla lettura e, soprattutto, ci fa annoiare sempre più del prossimo.

Un pensiero su “italiano vero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.