non (ne) usciremo – day #36

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Io, per carità, dar delle direttive non è il mio mestiere anche se, in quanto insegnante, dovrei intendermene di trasmettere sequenze e algoritmi. Io però non ci ho capito un cazzo. Se si può andare a correre o portare a spasso i figli e, nel caso, quali sono i parametri di nei pressi di casa […]

scala mobile – day #35

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Se provate a spostarvi all’interno dell’hinterland milanese, una delle zone a maggior densità abitativa europea (almeno credo), saprete che spesso è difficile capire in quale comune state transitando. Il fatto è che l’area metropolitana è un’immensa distesa di quartieri, uno appiccicato all’altro. Sei a Bresso, attraversi la strada e ti ritrovi a Cormano, fai centro […]

weekend lungo – day #34

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Concetti a cui è urgente dare una nuova accezione (elenco in continuo aggiornamento): – weekend lungo – casalingo – malinconia della domenica sera – concerto del Primo Maggio – home studio – il cielo in una stanza – casa dolce casa – Don’t Stand So Close To Me – home page – evasione – marzo […]

amici animali – day #33

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

L’aria così pulita che sembra di vivere in Alto Adige non è l’unica stranezza di questo momento così controverso. Le notizie di cigni e delfini avvistati nel Canal Grande sarebbero delle bufale – a proposito di fauna – da tanto al mucchio, ma nel mio piccolo ho assistito anch’io a qualche fenomeno a supporto della […]

bad – day #32

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

Se non fosse che siamo tutti isterici per tutto questo stare in casa mi piacerebbe fare la paternale a quelli che fanno un uso dozzinale di band già di per sé strafamose. Il mio vicino di sotto dice di essere un fan dei Pink Floyd e mette spessissimo i Pink Floyd. I Pink Floyd, inutile […]

intermezzo – day #31

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Il prof di storia e filosofia di mia figlia ha trovato un sistema per rendere le sue lezioni a distanza più efficaci. Quando la situazione si fa tesa e gli studenti, oltre all’essere davanti a un dispositivo, iniziano a patire anche la complessità delle spiegazioni, fa un intermezzo e mette un po’ di musica. A […]

coda – day #30

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Ho notato la coda il primo weekend di pandemia. Era carnevale e davanti all’Esselunga c’era una fila di gente in maschera – quella anticontagio – che arrivava sino al Leroy Merlin, due megastore dopo. Ho ingranato la retro e sono scappato da quella scena da film distopico per non esserne comparsa, men che meno protagonista. […]

help desk – day #29

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Sono un insegnante di scuola primaria che lavora almeno dieci ore al giorno. Non voglio passare per eroe, ma è dall’ultimo giorno che ho trascorso in classe – era il 21 febbraio, più di un mese fa – che sto seduto al computer dalle sette del mattino sino all’ora di cena e oltre, sino a […]

ai margini – day #28

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Se avessi il potere di imporre una riforma della scuola imporrei due materie obbligatorie in ogni ordine e indirizzo di studi: un’ora di dattilografia a settimana e un’ora di pratica su Microsoft Office. A partire dalla primaria e fino all’università: ogni corso di laurea deve chiedere ai propri iscritti di saper scrivere su una tastiera […]

mobilità – day #27

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Sandy ha interpretato perfettamente l’essenza della videoconferenza su un dispositivo mobile. Ha strappato lo smartphone dalla postazione fissa in cui l’aveva costretta la mamma e ha iniziato prima a ballare come una derviscia rotante, poi ha messo il telefono per terra e si è sdraiata a pancia sotto come se fosse su uno di quei […]