minimo comune

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in partiti e poi tornati, potrebbe piovere

Già trovo aberrante che “Striscia la notizia”, uno dei peggiori esempi di programmi della tv commerciale diventati fenomeno socioculturale, abbia soppiantato i programmi di informazione come punto di riferimento dei cittadini (in questo caso consumatori, visto che si tratta di mediaset). Ma che lo si usi come arma (im)propria, come oggetto di minaccia, come esemplificazione […]

non so dove voglio andare a parare con questo post/1

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora, danni di piombo, i like, quattro stagioni (rossa)

Non esiste una data esatta, il momento in cui inizia il tutto. Ma è un processo di cose, il tempo che passa con le sue evoluzioni e involuzioni, coincidenze forse. Sta di fatto che ad un certo punto inizi a vedere i giocattoli con cui hai passato momenti indimenticabili da bambino sui banchi dei mercatini, […]

18 ottobre, o 31 dicembre

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora, gruppi in cui vorrei suonare, i like

Diciamo che l’anno potrebbe anche finire qui. Nel senso che già in ottobre è facile mettere insieme le migliori uscite discografiche, cinematografiche e letterarie dell’anno. Ci saranno sorprese dell’ultimo momento? Si vedrà. Ma andiamo con ordine. Quali sono le (mie) prime nomination per il 2010? MUSICA – Interpol – S/T – The National – High […]

sensazionale: ecco il prodotto che salverà l’industria musicale

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

Si chiama disco in vinile, ha già milioni di fan in tutto il mondo (anche su Facebook) e una pagina tutta sua su Wikipedia. La formula è semplice e nasce da una domanda. Ma davvero c’è tutto questo bisogno di digitalizzare tutto (e sottolineo la ripetizione di tutto)? E, soprattutto, perché mantenere sul mercato l’ormai […]