jack

Pubblicato il 6 commentiPubblicato in a metà dell'opera, quattro stagioni (rossa)

Non è uno di quegli odori che uno si aspetterebbe di sentire la mattina presto, tanto che si vede che ti guardi intorno per capire la provenienza di quel richiamo olfattivo con l’ultimo ricordo che hai da ieri sera, di cui mi stavi mettendo al corrente proprio in quel momento. Io non ho sentito nulla, […]

primi passi

Pubblicato il 1 commentoPubblicato in a metà dell'opera, alcuni aneddoti dal futuro degli altri

Un bel saggio sulla principianza, l’arte della prima volta, l’ho trovato qui. E va ad arricchire la collezione. Non trovo faticoso essere principianti. È riposante, è liberatorio essere principianti. Lo era meno allora, credo, per la mia insegnante di tedesco e lo è meno adesso, ne sono certa, per la mia insegnante di tango (ma […]

che cosa c’è dentro

Pubblicato il 13 commentiPubblicato in a metà dell'opera, quattro stagioni (rossa)

Siamo tutti d’accordo che quando cerchi un buon analista non vai su Google, digiti qualche parola chiave su di te, su quello che ti aspetti o sul percorso che vorresti fare e poi, uno a uno, approfondisci i risultati che ti vengono presentati. Non è un sistema ancora pronto per questo genere di cose. Poi […]

è a metà dell’opera

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in a metà dell'opera, duepuntozero, tecnologia e altri incidenti

Il primo giorno di un nuovo lavoro che magari è il primo lavoro di una vita o costituisce un cambio radicale di settore professionale, il che è come se si trattasse si un primo lavoro di una vita perché si ricomincia da capo. Oppure l’inizio di una nuova carriera pregna di responsabilità in una grande […]