i pezzi costruiti su quattro accordi ripetuti all’infinito che non annoiano sono molto pochi

Posted Pubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

[questo articolo è uscito su loudd.it] I pezzi costruiti su quattro accordi ripetuti all’infinito che non annoiano sono molto pochi. Quelli che, oltre a non annoiare, spaccano di brutto si contano sulle dita di una mano. È il caso di “Leave them all behind” dei Ride e della formula chimica sulla base della quale il […]

il parco della musica

Posted Pubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

Quella di suonare in strada, nelle piazze e nelle stazioni della metropolitana è un’arte che i musicisti italiani da sempre invidiano ai musicisti delle grandi città all’estero perché, fondamentalmente, da noi è una pratica ostacolata e preclusa come in nessun altro posto al mondo. Pensate alla compresenza di alcuni fattori quali un corpo di polizia […]

momenti di Gloria (Jones)

Posted Pubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

[questo pezzo è uscito su Loudd.it] È ora che sappiate che “One Step Beyond” non è dei Madness, “You Keep Me Hangin’ On” non è di Kim Wilde e, soprattutto, “Tainted Love” non è dei Soft Cell, tantomeno di Marilyn Manson. Se siete ragazzi degli anni 80, un buon modo per uscire dall’adolescenza è accertarsi […]

non so se esista l’invidia dell’hashtag, di sicuro c’è l’hashtag dell’invidia

Posted Pubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

I socialcosi hanno fatto esplodere come una molotov il vaso di pandora delle nostre rosicate perché hanno portato su scala globale il livello del confronto. Mentre prima ci facevamo del nervoso solo nel raggio del nostro metro quadro in cui viviamo e lavoriamo, e non a caso il celebre motto sull’erba del vicino non lascia […]

la cura

Posted Pubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

Spero tanto che la notizia secondo cui Franco Battiato è malato di Alzheimer sia una delle tante dicerie che passano di social in social diffondendosi sul web, una fake news di cattivo gusto che prima o poi qualcuno smentirà come è giusto che sia.

ancora tutto esaurito

Posted Pubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

La lista dei concerti recenti a cui non ho volontariamente partecipato e per i quali mi sono pentito amaramente di aver preso una decisione così scellerata vede due illustri new entry balzare prepotentemente ai vertici. Intanto la spettacolare performance di David Byrne agli Arcimboldi. Non so se avete visto qualche video del tour del nuovo […]

non vale la pena ricominciare

Posted Pubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

[questo articolo è uscito su Loudd.it] Non c’è momento migliore per scrivere qualcosa su “Caldo” dei Diaframma di una domenica di fine luglio in una paese alla periferia di Milano, mentre fuori ci sono 34 gradi e in giro non si vede anima viva. Questo perché possiamo consolarci sapendo che, da qualche parte, c’è un […]

devo-zione

Posted Pubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

Nel giugno del 1980, benché la situazione internazionale non fosse delle più rilassate, nessuno aveva ancora attentato alla vita di un papa in Piazza San Pietro. Il tentativo di Mehmet Ali Ağca risale all’anno successivo ed è forse per il fatto che, tutto sommato, Città del Vaticano fosse ancora considerata una zona di sospensione di […]