la musica in grande

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

Le dimensioni contano? Noi di “Alcuni aneddoti dal mio futuro” pensiamo proprio di sì. Ma non fraintendetemi. Intanto non siamo in tanti in questa redazione di ciarlatani, nel senso che difficilmente superiamo il valore di zero e quando c’è uno a scrivere, l’unico, talvolta risulta persino assente a se stesso. E poi mi riferivo ai […]

lui quella sera era un lampo e guardarlo era quasi uno shock

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

La storia della canzone italiana è costellata di grandi storie che, per tantissimo tempo, hanno costituito l’alternativa più credibile ai testi d’amore. Pensate al pericoloso slalom tra una bomba e l’altra, in un’Italia fiaccata dagli attentati, che mosse Venditti da Bologna a Roma o l’epopea strappalacrime con cui Guccini portò in trionfo la giustizia proletaria […]

foto di gruppo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

La prima volta in cui ho iniziato a dubitare della loro efficacia e di quanto poco verosimilmente riuscissero a trasmettere l’anima di una band è stata quando, in un’unica pubblicazione che celebrava il rock locale, ero presente in tre profili dedicati ad altrettanti gruppi in cui militavo simultaneamente. Un musicista che si dà da fare […]

massive factor

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

La proposta dei Massive Attack, da un punto di vista stilistico, può essere identificata come una delle più longeve della musica moderna. Il loro trip-hop, per dare un’etichetta, ormai in auge dal secondo album “Protection” uscito nel 1994, si caratterizza per un mix di dub-reggae, rock, psichedelia, new wave ed elettronica pesante. Che, detto così, […]

gioia e resistenza

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

[questo pezzo è uscito su Loudd.it] Dalla gioia come forma di rivoluzione alla gioia come atto di resistenza. La morale ce la fanno degli inglesi, questa volta. Che smacco per noi piccoli italiani. Noi che la resistenza l’abbiamo inventata, oggi così presuntuosi da non voler accettare lezioni da nessuno. Noi che proprio ora, in pieno […]