lo scemo del villaggio

Pubblicato il 1 commentoPubblicato in comunicazzione

La campagna pubblicitaria “I villaggi nel mondo più italiani del mondo”, con il relativo spot televisivo di Veratour, comporta due chiavi di lettura. La seconda, che forse è la meno controproducente, punta sulla teoria secondo la quale gli italiani lo fanno meglio, qui riferito a quasi tutto: le mamme, la cucina, l’accoglienza, il calcio, uno […]

un completo sconosciuto proprio come rolling stone

Pubblicato il 1 commentoPubblicato in comunicazzione

L’editoria alla frutta cerca giustamente sensazionalismi per raschiare il fondo del barile e cercare di non dissolversi nel nulla lasciando a casa tutti i lavoratori (che peraltro lavorano già da casa). Ogni occasione è buona per far scatenare l’Internet a favore o contro e raggranellare qualche manciata di click nella speranza che le concessionarie di […]

sanremo e gli idealisti

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

Nel bel mezzo della penultima serata del Festival di Sanremo edizione 2019 lo spot di Idealista, il portale di annunci immobiliari, è stato trasmesso nella versione “fascia protetta”, ovvero con una protezione virtuale realizzata in blur applicata sulle natiche nude del locatario in potenza che si trasforma in atto mentre attraversa l’appartamento inquadrato di (fondo)schiena […]

lidl bells

Pubblicato il 1 commentoPubblicato in comunicazzione

Potete anche dare il via al Whamageddon di quest’anno. Ho già visto le prime decorazioni nei negozi, ci sono già gli sconti strategici sui giocattoli più ambiti nei centri commerciali, si odono qua e là le prime conversazioni sul menu di Natale o sui lavoretti che faranno i bambini delle elementari. Ma c’è chi si […]

il passo del pinguì

Pubblicato il 2 commentiPubblicato in comunicazzione

Uno dei motivi per cui il rock italiano risulta patetico paragonato a quello statunitense o a quello made in UK è l’annoso problema della sovrabbondanza nel nostro vocabolario di parole piane, sdrucciole e bisdrucciole rispetto alle tronche che, del rock anglofono, sono la morte sua. D’altronde se il nostro apparato fonatorio non si è spicciato […]

non faccio testo

Pubblicato il 1 commentoPubblicato in comunicazzione

Da quando esistono gli spot i sociologi della comunicazioni e chi studia le nostre reazioni alle sollecitazioni dei mass media caldi sostengono che comunque, anche senza rendercene conto, siamo condizionati da ciò a cui siamo stati esposti durante le pause commerciali dei programmi tv. A me piace pensare invece che, a parte i jingle e […]