la prossima generazione di automobilisti

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

“Fai le vocine papà” è il tormentone che – almeno nella mia testa – ha sostituito “sì con riso senza lattosio”. Questo perché lo storytelling non mi è arrivato immediatamente. Ho capito solo stamattina, al miliardesimo passaggio in radio, che la prossima generazione di automobilisti può crescere sicura di sé perché ha avuto padri che […]

le auto gemelle

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

Il nuovo spot della Citroen C3 ha come protagoniste tre sorelle gemelle che si chiamano Marina, Martina e Marta. Tutte e tre possono sbizzarrirsi nello scegliere la variante dello stesso modello sfruttando le numerose combinazioni di colore dei dettagli. Simili ma a modo loro uniche, proprio come le tre gemelle. Che comunque nessun genitore chiamerebbe […]

dolore manifesto

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

È stata mia figlia a farmi notare che una delle arterie che portano in centro città che stavamo percorrendo in auto è tempestata di cartelloni che pubblicizzano il messaggio della campagna contro l’eutanasia condotta da Pro Vita, una setta extra-cattolica locale. Così la volta successiva ho rallentato per osservarne meglio la creatività e capirne gli […]

non devi ballare per forza

Pubblicato il 2 commentiPubblicato in comunicazzione

Se avessi uno sprizzone in mano, mi trovassi su una spiaggia o in un posto figo in città, magari a ridosso di un canale, e ci fosse un dj che mette la sua selezione, di tutto mi aspetterei tranne che di sentire “Happy Together” dei Turtles. Nel caso, comunque, di certo non mi metterei a […]

doppia t come terremoto e traggedia

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

Ho provato a immaginare il team di creativi e copy come me nel corso del brainstorming da cui è nata l’idea di “colluttorio” da scrivere con due t perché più “ttorio, più denso”. L’idea potrebbe essere nata da uno svarione dell’account che ha raccolto il brief. “Ragazzi, il nostro nuovo cliente produce un colluttorio”. Ci […]

nessuno metterà mai like a questo post

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

Hai un blog e ti chiedi perché ricevi poche visite? Ti rammarichi del fatto che i tuoi post attirino un numero troppo esiguo di lettori? Vuoi fare della scrittura online il tuo lavoro ma a malapena parenti e amici hanno voglia di seguirti? Stai cercando una guida per imparare a scrivere al meglio su Internet? […]

tiriamo in ballo le madri

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

Vi ricordate lo spot della mamma che trovava il modo di lavare alla perfezione senza guastare i colori la maglietta del festival rock di Brighton al figlio-bamboccione appena rientrato dalla vacanza-studio in UK? Pubblicizzava non so quale detersivo e il fatto che gli adulti collaborativi degli anni ottanta e novanta avrebbero dato la vita per […]

scopamica chips

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

L’impiego di Rocco Siffredi negli spot mi ha sempre suscitato un po’ di fastidio. Non credo ci siano mestieri di serie A o di serie B e vi assicuro che nutro il massimo rispetto per il suo. Il problema semmai è che ai tempi del #metoo e dell’attenzione sulle molestie i doppi sensi hanno rotto […]

il senso del freddo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

Lo spot della granita Sensofreddo Dolfin è un bell’esempio di finto plagio musicale fatto bene per scopi pubblicitari. Il jingle infatti ricalca fortissimamente “Ma che freddo fa” di Nada – anzi, di Migliacci e Mattone – soprattutto nel riff di chitarra con il tremolo che al momento opportuno, proprio per non cadere nel vero plagio, […]

la madre dei cantanti delle tribute band, per non rimanere sempre incinta, impone l’uso del preservativo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

Se come me avete letto che torna alla ribalta la storica marca italiana Hatù produttrice di preservativi sappiate che non ci sono conferme ufficiali. Non si sa neppure se sia vero o no che l’azienda bolognese stia lavorando a uno spot contenente una parodia di un successo di Raffaella Carrà reso per ovvi scopi pubblicitari […]