pessimismo e serramentismo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

Si dice, vero, guardare dalla finestra? Da oggi l’azione più comune sarà guardare LA finestra. Dopo i maestri del futurismo e del cubismo, è il momento del serramentismo. E non lo dico io. Ci sono questi burloni dei neologismi pubblicitari che le provano tutte per stupire all’ora del telegiornale. Ho appena visto questo spot in […]

promoinnova

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

Quello che leggete nel titolo è la ragione sociale vincitrice del contest lanciato dalla “Cassa Depositi e Prestiti” con l’obiettivo di dare un nome da ventunesimo secolo a un’istituzione pubblica che sembrava uscita da un romanzo dell’ottocento. “Non è stato difficile pensare a un’idea efficace”, ha dichiarato R. B., il copywriter milanese che si è […]

non hai più scuse

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

Lo spot televisivo del Prostamol mi ha colpito sin dalla prima volta che l’ho visto perché è efficace, i due attori sono molto distinti e bravi e, soprattutto, mi ritengo in target anche se, per fortuna, al momento funziona tutto come si deve. Avete presente lo storytelling? Lui si alza durante la notte per andare […]

vietato picchiare il conducente

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

La scorsa estate ho notato nelle stazioni della metropolitana di Londra una campagna di sensibilizzazione sulle aggressioni ai danni del personale che opera nel trasporto pubblico, principalmente i controllori e chi si occupa in genere della sicurezza. I manifesti erano molto efficaci perché ritraevano dei bambini che impersonavano i figli dei dipendenti della compagnia di […]

lo strano caso dello spot Sperlari in 7/8

Pubblicato il 3 commentiPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora, comunicazzione

Noi musicisti – ma immagino anche voi persone normali – ogni tanto soffriamo di anomali fenomeni di percezione dovuti all’attenzione compulsiva con cui sezioniamo gli ascolti nel dettaglio. Seguiamo linee di basso per evitare di perderle sotto gli strati sonori degli arrangiamenti, curiamo maniacalmente la eco di un suono finché non sparisce del tutto, teniamo […]

dote sport Regione Lombardia, solo per i figli maschi?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

Quando programmavo giochini matematici in Flash per le scuole elementari – vi parlo di una vita fa, gli anni novanta – una delle più banali ma non per questo secondarie accortezze era quella di mettere risposte e feedback automatici neutri perché l’utenza poteva essere sia maschile che femminile e il genere di appartenenza non era […]

l’energia che lascia la scia

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in comunicazzione

Il mondo si divide tra chi vorrebbe pubblicità meno esplicite e chi, invece, a sentire parlare di diarrea, ciclo mestruale, schifezze sulle unghie, puzza di piedi, alito marcio, gengive infiammate, ascelle pezzate e altre amenità corporali, soprattutto all’ora di cena, non gli fa né caldo né freddo. Per questo alla prima sottocategoria mi viene da […]