i cuore my family

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

Nella classe di mia figlia la percentuale di genitori separati e divorziati è impressionante. Non che ci sia qualcosa di male, per carità, non sono certo un pillon qualsiasi. Il fatto è che si creano dinamiche piuttosto curiose dal punto di vista di chi invece ha esperienze di situazioni durature, sia nel nucleo di origine […]

non è straordinario?

Pubblicato il 1 commentoPubblicato in questione primaria

Tra i mesi di gennaio e il primo scorcio di febbraio ho accertato una media di cinque o sei bambini assenti al giorno in classe, con punte di dieci. Solo oggi, per la prima volta da quando ci siamo salutati prima delle vacanze di Natale, in aula c’era un solo banco vuoto. Le assenze alla […]

torna presto

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

John è uno dei miei alunni più enigmatici e divertenti. È di origini cinesi ma è nato qui. Ha genitori giovanissimi, molto attenti e colti ma anche piuttosto impegnati: la mamma tiene le fila di tre figli e il papà viaggia spessissimo per lavoro. Hanno persino assoldato un babysitter italiano che lo accompagna e lo […]

circolare n. 138 del 24 gennaio 2020

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria, Spazio Pour Parler

Ogni tanto il liceo di mia figlia mi invia la newsletter alla quale mi sono registrato sin dall’iscrizione alla prima, tre anni fa. Si tratta di una newsletter riepilogativa che il sito della scuola manda automaticamente e che contiene le comunicazioni inviate manualmente nell’ultimo periodo. Conosco molto bene il sistema perché la piattaforma su cui […]

è stato un tempo solitario

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora, questione primaria

Il giorno in cui mi è esploso per la prima volta il rock dentro io me lo ricordo benissimo. Avevo poco più di sei anni, era il duemila e venti, facevo la prima elementare e c’era stata una specie di epidemia di febbre e tosse per cui eravamo in dieci in classe. Nell’intervallo lungo dopo […]

ancora sulla scuola azienda

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

Il dibattito sul registro elettronico è costantemente all’ordine del giorno, tra gli insegnanti, e non è certo un problema dell’impiego dello strumento in sé e dei suoi vantaggi. Il fatto è che il registro elettronico che la maggior parte delle scuole hanno a disposizione non è per nulla user-friendly ed è sviluppato con una logica […]

a scuola di imitazione

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

Ai tempi dell’Internet fare l’insegnante non dico che sia più facile di quando i prof massacravano gli studenti con raffiche di verbi da tradurre simultaneamente in latino a botte di uno ogni cinque secondi, però dobbiamo ammettere che ci sono molte risorse che possono rendere più differenziata e vivace (e quindi anche, in parte, semplificare) […]

un genio

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

A scuola da me ci sono due sorelle senegalesi che sono spettacolari. La grande frequenta la quinta ed è una delle ragazzine più solari e belle che abbia mai visto. La piccola è una mia alunna ed è tenerissima. Non so se è a causa dei suoi lineamenti ma quando mi guarda è come se […]

scuola tropicale

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

Ci sono certe scuole che sono un inferno. La mia sembra più una serra e sono convinto che se facessimo gli esperimenti di scienze con i semi nel cotone l’istituto si trasformerebbe in un’enclave amazzonica. La temperatura in classe ha dell’assurdo, considerando che fuori in questi giorni la massima non supera i due gradi e, […]

che cosa avete fatto nelle vacanze di natale

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

Ogni lunedì mattina, una volta confermato chi c’è e chi non c’è e annotato gli assenti sul registro elettronico, ritirati i buoni mensa, verificato chi non si ferma a pranzo, lette e firmate le eventuali comunicazioni dei genitori sul diario, mi siedo sulla cattedra come fanno gli insegnanti nei film americani, dico buongiorno a tutti […]