livello superiore

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

Ogni tanto penso a come sarebbe se fossi un insegnante della secondaria di secondo grado. Si tratta di una riflessione in cui mi perdo soprattutto quando varco l’austero portone d’ingresso per incontrare i prof di mia figlia ai ricevimenti e saluto, nell’ordine, il custode della scuola con i mustacchi e la statua dell’autore dei Promessi […]

giorgino e gli altri riti della classe

Pubblicato il 2 commentiPubblicato in questione primaria

Giorgino è l’amico invisibile di Marco. Me lo ha presentato Marco stesso giovedì scorso appena tutti si sono seduti, ho chiuso la porta e ho acceso la Lim per iniziare la lezione. Ho pensato così di riservare una sedia vuota, quella che solitamente occupa l’insegnante di sostegno, a Giorgino. A chi mi ha chiesto dove […]

avversativa a prescindere

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

Vittoria inizia ogni frase dicendo “però”. Alza la mano sempre ma solo se non c’è da rispondere a una domanda, però basta che si parli di cose come il vestito per Halloween o la festa di compleanno di qualcuno che alza la mano e quando le concedo il permesso di intervenire si mette di tre […]

nome punto cognome

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

Quando i colleghi mi chiedono a cosa serva avere un indirizzo e-mail ufficiale con il dominio della scuola penso a tutti quelli che si registrano ai portali del ministero o inviano comunicazioni ai dirigenti con indirizzi del calibro di fragolina75@libero.it oppure mischiano il loro nome e quello del partner o, ancora, riescono a storpiare in […]

perché si dice mettere le mani avanti

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

Gli ostacoli che si interpongono lungo i processi di comunicazione tra bambini e adulti, nel dettaglio tra i vostri figli e me in classe, sono molteplici. Metto le mani avanti, anche solo per entrare nel merito del titolo di questa mia considerazione, e ammetto di essere duro d’orecchi per non dire di peggio. Ma non […]

mandateli a lavorare

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

Cinque figli, coppia non sposata, bambini con i capelli lunghi raccolti nei codini, esempi di democrazia diretta in famiglia direttamente impartiti dai genitori, ossessione per i modelli di consumo sostenibili, furgone come mezzo famigliare. Non gliel’ho mai chiesto perché ero l’insegnante di quello di mezzo ma posso scommettere che marito e moglie votino grillista. Avrei […]

tali adulti tali bambini

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

Se come me fate l’insegnante di scuola primaria, ecco una situazione tipo che non vi sarà certo nuova. Sto aiutando Carmen a disegnare una cornicetta composta da file di quadratini da due quadretti di altezza e due quadretti di larghezza separati da un quadretto. Visto che non ne azzecca uno le sto segnando i punti […]

uomini e donne

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

A scuola sono l’unico adulto di sesso maschile. Il corpo docenti, le insegnanti di sostegno e persino il personale ATA è interamente femminile. Le cose vanno un po’ meglio negli altri plessi dell’istituto. In secondaria qualche docente uomo c’è ma, partecipando al collegio docenti plenario, si capisce che siamo mosche bianche. Per me non è […]

la scuola digitale

Pubblicato il 1 commentoPubblicato in questione primaria

Quando ho superato il concorso per entrare di ruolo nella scuola primaria ho subito pensato a quanto mi sarebbe stato utile il background professionale maturato in venticinque anni nei settori del digitale e al valore che avrei potuto portare in classe. Ho fatto il programmatore, il tuttofare sull’Internet e sui social media, il progettista e […]

tutto qui

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria

Oggi ho distribuito i pc portatili destinati alle classi raccogliendo le firme al momento della consegna, ho appeso un poster con le puntine e una cartina dell’Italia dal lato politico con le stecche rimuovendo prima i punti metallici a mani nude e una casa gigantesca che ho preparato ieri con il cartoncino in cui incollerò […]