circolare n. 138 del 24 gennaio 2020

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in questione primaria, Spazio Pour Parler

Ogni tanto il liceo di mia figlia mi invia la newsletter alla quale mi sono registrato sin dall’iscrizione alla prima, tre anni fa. Si tratta di una newsletter riepilogativa che il sito della scuola manda automaticamente e che contiene le comunicazioni inviate manualmente nell’ultimo periodo. Conosco molto bene il sistema perché la piattaforma su cui […]

lo stesso giorno

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Una cartoleria piuttosto alternativa del centro di Milano vende calendari compatibili, ovvero calendari non dell’anno in corso bensì di anni passati – nel nostro caso bisestili – i cui giorni coincidono con il 2020. La combinazione non è semplice e il primo calendario effettivamente riciclabile e che rispetta i valori delle variabili (la presenza del […]

storie alimentari

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Da Jole si mangia calabrese ed è una tavola calda con cucina casalinga gremita – per la maggior parte – di gente che svolge lavori di fatica qui intorno e che si distingue per indossare tute con brand industriali piuttosto noti. Il pranzo completo costa dieci euro, è decisamente sostanzioso e anche di buona qualità. […]

a domicilio

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Da quando ho visto l’ultimo film di Ken Loach osservo con occhio più critico il furgone che porta la spesa dell’Esselunga e, vi giuro, non c’è niente di personale. Lo incrocio spesso parcheggiato con due ruote sul marciapiede di fronte al cancello del maxi-condominio davanti a casa mia quando esco la sera per andare in […]

italiano vero

Pubblicato il 1 commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Le statistiche sostengono che non siamo pochi a non comprendere il senso di quello che leggiamo. La responsabilità è anche di chi scrive che, obiettivamente, non sempre fa di tutto per farsi capire, per non parlare di casi ben peggiori. Il risultato è che la comunicazione scritta non raggiunge il suo scopo, soprattutto se il […]

gli amici immaginari

Pubblicato il 4 commentiPubblicato in Spazio Pour Parler

Come sostiene Theo Brown, provare empatia per personaggi inventati potrebbe essere una delle nuove culture della modernità. Immaginate un profilo finto su Facebook inventato da qualcuno come canale narrativo. Qualcuno che fa della letteratura, del cinema e della tv contemporaneamente usando i social per raccontare una storia, una raccolta di racconti, una serie a episodi. […]

xxx

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Qual è stato il vostro primo confronto consapevole con la pornografia? Io facevo la prima superiore e per caso ho trascorso un pomeriggio nella cameretta dell’amico di un amico di un amico che disponeva di un proiettore superotto con tanto di bobine vm18. Ricordo benissimo la sensazione di immagini così esplicite e dell’iper-realtà con cui, […]

duetto: ecco la trama della nuova serie Netflix

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

In un futuro distopico ma che, da un certo punto in poi, diventa ucronico, George Waters, aspirante musicista alternativo, è vittima di un sequestro di persona a opera di un commando della milizia filo-governativa nella meravigliosa cornice di una tirannide mediorientale. Il nucleo di guardie armate, attirato dalla Duetto decapottabile spinta a una velocità poco […]

un testo non argomentativo per i detrattori del testo argomentativo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

La prima volta in cui ho sentito in vita mia l’aggettivo “argomentativo” è stato a proposito di una prova scolastica di italiano a cui è stata sottoposta mia figlia. Mi sono buttato a capofitto su Google per colmare la lacuna e coglierne il significato e mi ha colpito il fatto che la sua definizione, tratta […]

ho vinto qualche cosa

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Le persone anziane, i vecchi, insomma, li vedi che vanno in giro per casa con le cuffie wireless così non si perdono una parola di “Un posto al sole” che è un bene prezioso soprattutto per quelli, come mia mamma, che lo seguono dalla prima puntata. Quando la tv è spenta le cuffie le tiene […]