non c’è solo il sesquicentenario

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Provo a metter giù una lista degli anniversari, celebrazioni e ricorrenze a cifra diciamo tonda (zero, uno, dieci, venti ecc… secondo la convenienza e gli espedienti narrativi dell’autore) che renderanno questo 2011 importante, dopodomani (17 marzo) a parte, tanto sapete già di cosa si tratta. Vi confesso che in alcuni casi mi sono fatto aiutare […]

Sanremo 2011, ecco chi vincerà il Festival

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora, gruppi in cui vorrei suonare, i like, pezzi che avrei voluto comporre io, Spazio Pour Parler

La mia amica S. deve scrivere un pezzo su Sanremo, qualcosa che metta insieme, come è ovvio, musica, costume, gossip e così via. S. è la stessa fan di Morrissey che nel 1987 o giù di lì, ora controllo meglio (1), partì alla volta della cittadina rivierasca per intercettare il suo idolo, ospite straniero di […]

compagni che sbagliano

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler, tv dei ragazzi

Parlare dei propri figli, parlarne male, è pressoché impossibile. Anche solo pensarne male, a meno di essere padre di Giusva Fioravanti. E forse nemmeno in quel caso. Chissà come si affronta un dramma di quella portata, da genitore con appena 7 anni di esperienza non voglio nemmeno pensarci. Su tutt’altro livello di drammi familiari, è […]

sundayness, o domenicosità, ovvero spiegare cos’è la domenica negli altri giorni della settimana

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in quattro stagioni (rossa), Spazio Pour Parler

M. sfonda porte aperte. Poco fa, a cena, in una sera che è la domenica sera, mi ha proposto e abbiamo a lungo discusso di quella sensazione, o come diamine si può chiamare altrimenti, che è la domenica. Ed è incredibile come possa essere un qualcosa di universalmente riconosciuto, almeno qui nell’occidente opulento. La domenica […]