libertanga

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

L’art director della nostra agenzia rivale, che ormai non è più rivale perché stiamo combattendo una guerra dei bottoni, e lui prima di essere un art director è un mio vecchio conoscente (guai a dire amico) dai tempi delle palette ottimizzate a 256 colori, ha lanciato un thread di disappunto tra il serio e il […]

visto in tv

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora, quattro stagioni (rossa), scripta manent, Spazio Pour Parler

Mi è capitato solo tre volte nella vita. La prima, ero in giacca, camicia e cravatta fresco fresco di un trenta in grammatica latina o giù di lì, in fase post-adrenalina da esame superato alla stazione di Genova Principe. Ero in attesa del localissimo per tornare a casa e vantarmi del successo accademico con mamma […]

autoimmobili

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in a Milano, Spazio Pour Parler

Ha aperto qualche mese fa, a pochi metri da qui, un negozio di auto che ha preso il posto di una concessionaria Nissan. Ora sembra invece proprio un negozio di automobili nel vero senso di “punto vendita”, perché ci sono macchine in vetrina, e tutti gli amanti del genere e qualche eccezione, come me che […]

gli italiani lo fanno così così

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora, anobii uan chenobii, cineMa e cineSe, Spazio Pour Parler

Capisco che l’esterofilia fine a sé stessa sia scostante, e non vorrei certo sembrarvi antipatico. Anzi. E vi assicuro che mi impegno a seguire il panorama locale in ambito musicale, editoriale e cinematografico. E probabilmente lo farò ancora, anche solo per un briciolo di campanilismo. Ma, diamine, mi cadono sempre più le braccia. Per farvi […]

i dadi sulla città

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Spazio Pour Parler

Non facevo una partita a Monopoli da tempo immemorabile, forse addirittura dalle superiori, sicuramente da prima che i produttori del gioco aggiornassero la valuta. Ho così scoperto che il passaggio dal Via, che ricordavo associato a un’entrata di 20.000 lire, oggi permette di ritirare dalla Banca ben 500 euro a botta. Più che un cambio […]

un’estate da urlo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in a Milano, alti e bassi di fedeltà sonora, i dislike, quattro stagioni (rossa), Spazio Pour Parler

Mi accorgo dell’avvento della bella stagione quando la temperatura consente di spalancare porte e finestre che danno sul balcone. Le veneziane calate mi permettono di godere di una manciata di metri quadri di casa in più rispetto ai mesi freddi, in totale privacy. Non vivo in aperta campagna, la vicinanza dei condomini e dei condòmini […]

colletti collettivi

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in i dislike, Spazio Pour Parler

Se dovessi fare l’elenco delle cose che mi urtano non poco del genere umano, gettando così benzina sul fuoco della misantropia, mi ci vorrebbero almeno un paio di serie complete di “Vieni via con me”, che per l’occasione si chiamerebbe “Stai pure lì dove sei, grazie”. Parliamo, per esempio, delle abitudini più tamarre della bella […]