no bambini, no party

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in a Milano, Spazio Pour Parler, tv dei ragazzi

Un altro tema centrale della società contemporanea è che un sacco di bambini in età scolare, specie i compagni e le compagne di scuola di mia figlia, compiono gli anni con eccessiva frequenza. In una classe di 25 alunni non è infrequente che nel corso di un anno ci siano 25 compleanni e questo determina […]

padroni a casa nostra

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in duepuntozero, tecnologia e altri incidenti, quattro stagioni (rossa), Spazio Pour Parler

Oggi faccio sciopero di sponda: le maestre di mia figlia aderiscono a pieno diritto, e questa volta tocca a me – con enorme piacere, anche se a casa mia vige la regola non scritta che chi ha il reddito più basso della coppia deve sacrificarsi agli imprevisti – il turno di baby sitter. In realtà […]

smells like garlic spirit, ovvero raggiungere il nirvana dei sensi con l’olfatto

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in a Milano, Spazio Pour Parler

Io non sono razzista leghista contrario all’immigrazione intollerante, cioè lo sono e molto ma non a proposito di meltin pot e di mutazioni socioculturali dovute al tessuto etnografico in evoluzione. Cioè, in realtà a volte lo sono anche lì, ma non per partito preso, ecco. Solo in caso ci siano buoni motivi. Per esempio sto […]

quei ragazzini che salivano

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in a Milano, Spazio Pour Parler, tv dei ragazzi

Quando mia moglie ed io siamo rientrati a casa dopo aver ritirato l’esito dell’amniocentesi e abbiamo scoperto che la creatura che si stava sviluppando nella di lei pancia era di sesso femminile, abbiamo tirato un sospiro di sollievo. Il mio è stato lungimirante, e sette anni dopo non posso che confermare l’esattezza di quel pronostico. […]

giusto per una ripassata

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora, duepuntozero, tecnologia e altri incidenti, Spazio Pour Parler

Prima di iniziare a scrivere, mi sono sincerato che i Bignami esistano ancora, i libri piccolissimi ma dal market share grande quanto la voglia di non studiare di intere generazioni. Qualche giorno fa ho avuto un’idea imprenditoriale, che sicuramente esisterà già, quella dei Bignami di ogni cosa consultabili on line, una sorta di spremuta di […]

derby, il colpo di scena

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora, quattro stagioni (rossa), Spazio Pour Parler

Veloce report di uno spostamento in automobile da casa mia al negozio all’ingrosso di cibo per animali domestici, da lì alla casa dell’acqua comunale per il rifornimento settimanale, e rientro. Tempo di percorrenza: 15 minuti circa, al netto delle soste nei luoghi sopra indicati. Ecco i risultati del derby durante il consueto zapping autoradiofonico: – […]

è un periodo difficile? fai un break

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in duepuntozero, tecnologia e altri incidenti, scripta manent, Spazio Pour Parler

Il duro e palloso lavoro di editing che devo ultimare entro domani sera mi sta prosciugando. Devo risistemare un testo 3/4 tecnico e 1/4 marketing, che potrebbe tranquillamente rimanere così, nella sua incomprensibilità. Perché, in ogni caso, il cliente vuole che i concetti da comunicare siano quelli. Ma si tratta di concetti che nessuno comprenderà […]

prossimamente su questa rete

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in duepuntozero, tecnologia e altri incidenti, quattro stagioni (rossa), Spazio Pour Parler

Uno dei concetti che mi tocca inserire più spesso nei testi che compongo per lavoro è che “Internet è un formidabile strumento di business, anche per le piccole imprese”. Marketing a parte, Internet è un formidabile strumento per tutti, che offre possibilità impensabili fino a pochi anni fa. E non solo alle aziende. V. è […]

scuola di perfezionamento

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in quattro stagioni (rossa), Spazio Pour Parler

L. ricorda di aver parcheggiato un paio di tornanti sotto la villa. Chi conosce la topografia di Genova, sa di cosa parlo. La leggenda dice che i genovesi abbiano i polpacci più sviluppati della media, a causa dei continui saliscendi. Un rapido check della ZTL, e via a risalire le curve grazie alle scalette che […]

avere tempo da perdere

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora, Spazio Pour Parler

Ricevo da Marcello, un amico ricercatore nonché zelante cultore di dolci da pausa the, e pubblico più che volentieri, questo testo di una profondità esemplare per chi, come me, ama descrivere la musica con le parole (spesso non riuscendo nell’intento). L’amico è stato ad un live, il gruppo sul palco ha incluso in scaletta un […]