la risposta definitiva alla domanda è qui la festa è no

Pubblicato il 3 commentiPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora

Mi restano solo poco più di sette mesi per decidere i vip con cui farmi fotografare in occasione dei miei imminenti cinquant’anni. Intanto, se volete candidarvi, potete mettere il dito qui sotto, o più semplicemente prenotarvi con un commento inserendo i vostri dati e, soprattutto, il numero di carta di credito con la scadenza e […]

la conduttrice del grande fratello #ionondimentico

Pubblicato il 4 commentiPubblicato in tv[umtb]

Uno non fa tempo a gioire del fatto che i grillisti si dimostrano i mentecatti che sono con la faccenda delle unioni civili che subito sul fronte dei renzisti ne arriva un’altra che ti fa davvero passare la voglia alle prossime elezioni, qualunque esse siano, di stare a casa a vedersi la seconda serie di […]

tanto è tutto scritto negli archivi di stato

Pubblicato il 2 commentiPubblicato in Spazio Pour Parler

Come la maggior parte di voi, anche io questa cosa degli archivi di stato pieni di documenti sui quali è stato posto il segreto che poi vengono resi di pubblico dominio, in uno stato abitato da persone e quindi da amministratori più o meno democratici, non l’ho mai capita. Voglio dire, apparati deviati e servizi […]

Sanremo 2014, ecco chi vincerà il Festival (senza essere nemmeno eletto dalla gente che votano)

Pubblicato il 5 commentiPubblicato in alti e bassi di fedeltà sonora, partiti e poi tornati, Spazio Pour Parler

La mia visione un po’ ingenua e infantile dell’Italia è quella di un paese in cui il PD prendeva il 74 per cento e i Perturbazione vincevano Sanremo, che è un po’ come dire un posto dove ci abitano solo quei quattro gatti di amici e conoscenti che frequento in carne ed ossa e sui […]

prove tecniche di messaggi a reti unificate in toscano

Pubblicato il 6 commentiPubblicato in partiti e poi tornati

Lo sfondo dello studiolo di Renzi è comunque deludente, a partire dalla foto di Napolitano in bella mostra, il trono da Lorenzo il Magnifico, la madia rustica che fa a cazzotti con quel telefono anni 90 in basso a sinistra. Io poi di mobili non me ne indento, eh, magari alla fine tutta quella roba […]

se poi il confronto lo vedi come se non te ne interessasse più nulla

Pubblicato il 6 commentiPubblicato in partiti e poi tornati, Spazio Pour Parler

I dialoghi tra chirurghi e infermieri in sala operatoria sono quasi proverbiali, anzi sulla scollatura tra il disimpegno di quelli con il bisturi dalla parte del manico e la tensione di quelli sotto a nervi e organi scoperti ci sono fior fiore di barzellette. Per non parlare dei più noti serial televisivi che hanno ospedali […]

che poi andranno tutti a votare per i montezemoli e a noi ci lasceranno vuoti, senza nemmeno le consonanti

Pubblicato il 1 commentoPubblicato in partiti e poi tornati

Io non li sopporto proprio quelli che non la pensano come me in politica, addirittura quando sento un parere discordante, opposto o semplicemente quelli che devono per forza aggiungere qualcosa al mio punto di vista, ecco, più invecchio e più trovo la cosa irritante. Tanto che ho ridotto al minimo questo genere di discussioni e […]

mi piaccion le fiabe, raccontane altre

Pubblicato il 9 commentiPubblicato in partiti e poi tornati

A me la questione del largo ai giovani e della rottamazione dei vecchi sta un po’ qui, ora anche se non mi vedete potete immaginare il gesto, e credo di averne scritto già altre volte ma essendo abbastanza vecchio non me ne ricordo. Ma non mi sta un po’ qui solo perché appartengo più alla […]

novecentouno

Pubblicato il 4 commentiPubblicato in i dislike, partiti e poi tornati

Alessandro Baricco è uno di quegli autori che come Tolkien e Fabio Volo, e non me ne vogliano i fan dei tre scrittori citati e accostati nella stessa frase che probabilmente inorridiranno gli uni degli altri, non ho mai letto e mai leggerò perché so a priori che non mi piacciono. Scrivono cose che so […]

mettere le cose a centottanta gradi

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in partiti e poi tornati

Berlusconi e Renzi, a poche ore di distanza, parlano di rotazione. Hanno gli stessi gusti, probabilmente.