alcuni aneddoti dal mio futuro

un blog molto anni 80

gli italiani in piazza per una nuova moneda al posto dell’euro

Mio suocero che è del ventotto una volta mi ha raccontato di quando, nella Milano del 44, quella di “Senza Tregua” per capirci, passava davanti alla sede della decima mas. Anzi non passava proprio davanti, ma come tutti cercava di stare alla larga dalle pattuglie di guardia, ragazzini con mitra e pistole con cui era facile mettersi nei guai. Il regime di Salò raschiava il barile del consenso tra volontari e non che, a quindici o sedici anni, potevano avere pasti caldi e libertà di fare fuoco arbitrariamente in cambio di una divisa. Sono racconti che mi tolgono il sonno nel vero senso della parola. Stanotte ho dormito poco e male. Ero tormentato da scenari apocalittici da golpe cileno in cui la gente rivoltosa unita a forconisti post-grilleschi con il patrocinio di qualche scheggia impazzita delle forze dell’ordine, camionisti, pentastellari, evasori fiscali in cerca di una scusa per giustificare le loro manchevolezze, movimenti di estrema destra, black blocks, un velo di criminalità organizzata di stampo mafioso, studenti che non vedono l’ora di saltare scuola e lanciare qualche sanpietrino, oltre agli immancabili apparati deviati dello stato, insomma tutti insieme appassionatamente all’attacco della democrazia. Uno esce dall’ufficio in questa temperatura polare e sulla strada di casa passa per caso in mezzo a questi legionari del duemila alimentati a gadget tecnologici da centinaia di euro e con in mano qualche pistola. Ma non è un videogame, nemmeno un gioco di ruolo. Quello che transita di lì fa una domanda per capire che succede, quell’altro gli spara. Poi è suonata la sveglia e, per fortuna, di tutto quello c’era solo – almeno apparentemente – la temperatura polare.

5 commenti su “gli italiani in piazza per una nuova moneda al posto dell’euro

  1. Dalle mie parti ho visto scene che non mi sono piaciute: ti si mettevano davanti all’auto ai semafori e ti chiedevano animatamente di partecipare alla loro manifestazione… ma lasciami perdere no? Se avessi voluto sarei venuto di mia sponte, non credi? Signur… :-/

  2. Non è uno scenario così irreale, Plus. E’ successo in tante parti del mondo e in qualche modo anche qui. Dopo Genova ne ho passate molte di notti insonni

  3. Sì, scene ed eventi come quelli che caratterizzano questi giorni non sono piacevoli, anche se fortunatamente non è accaduto nulla di grave. Incrocio le dita.
    Ciao Carissimo +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: