quasi, quasi

Standard

La vita è tutto un arrivarci a un pelo, averlo sulla punta della lingua, l’imprevisto dell’ultimo minuto e tanti altri cambiamenti a tanto così dall’avverarsi che fanno sì che una cosa che sta per succedere alla fine non accade. Non è un grosso problema perché di seconde e terze e quarte occasioni ce ne sono, magari non vantaggiose come quella in cui poco prima ha piovuto, a qualcuno è venuta la febbre, allora non se ne fa nulla, rimaniamo per la prossima volta. E capita pure che tutte queste siano scuse, era destino e quindi bon, non ci spetta alcuna ulteriore chance. Ma anche qui, e io ne ho fatto uno stile di vita, sarà per la prossima vita. Spesso però confondiamo finzione e realtà e annoveriamo le quasi-riuscite tra i successi veri e propri. È che i nostri curriculum esistenziali sono talmente scarni che ci sentiamo autorizzati a mettere nell’elenco anche le opportunità non conclusesi al 100% come se l’intenzione fosse sufficiente. Quante ne sentite voi? Probabilmente non stanno solo finendo i soldi e le risorse, in generale, ma anche le occasioni. Si stanno esaurendo e, forti di quell’istinto di conservazione che ci ha già salvato il culo da chissà quante estinzioni, siamo già passati alle scorte. L’esserci quasi è valutato tanto quanto il numero uno di un collezione di rarità, stiamo facendo la scorta di ottimismo da posizioni cadette perché la riuscita di un progetto dipende da troppi fattori non dipendenti dalla nostra responsabilità. Un giorno, come per i regali, anche per considerarsi al traguardo di qualcosa basterà solo il pensiero. Ecco, io mi sento già pronto per questa nuova era.

6 pensieri su “quasi, quasi

  1. Sono certo che il “quasi” sia acerrimo nemico della felicità. Un po’ come quel meraviglioso strumento di tortura di cui non riesco proprio a fare a meno, ovvero il “come sarebbe stato se”.
    Io non penso di essere pronto per l’era del “basta il pensiero”, generalmente i miei pensieri non bastano mai; figuriamoci quelli degli altri.
    Ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.