educatori per passione

Standard

Non so dirvi perché ci siamo messi in testa che siamo il miglior esempio che dei figli possano avere, da quando è nata la storia. Certo è un po’ presuntuoso da pensare, ma il punto è un altro. Secondo me gioca un ruolo decisivo il fattore invidia verso i nostri genitori. I nostri nel senso proprio delle madri e dei padri di ciascuno di noi di questa generazione qui, me compreso. Voglio dire, probabilmente il loro metodo educativo è stato efficace a tal punto che ci siamo messi in testa che seguire pedissequamente la crescita dei figli sia la mission del genere umano. Il problema, e ne abbiamo già parlato altrove, è che allo stesso tempo siamo anche la prima generazione che ha dilatato la propria giovinezza per tutta una serie di motivi fino all’impossibile, e su questo spero siate d’accordo tutti. Un bel casino, insomma. Immaginate di essere adolescenti con due che a tutti i costi vogliono confrontarsi con voi ma anche spianarvi la strada ma anche guidarvi lungo le vie più efficaci ma anche punirvi se fate qualcosa di sbagliato ma anche essere i migliori amici ma anche i maître à penser migliori sulla piazza ma anche quelli a cui ispirarsi in fatto di gusti letterari cinematografici musicali abbigliamento cibo vacanze ma anche quelli a cui rivelare se vi fate le canne ma anche quelli con cui aprirsi per chiedere se in amore è meglio fare così o fare cosà ma anche quelli che ti spiegano geometria meglio dei professori. Il tutto per la prima volta da sempre, quindi senza nessun termine di paragone, senza sapere se questo può generare dei mostri che magari non ne vorranno sapere mai più di riprodursi vista la loro esperienza da piccoli, nel bel mezzo della più dirompente rivoluzione socio-culturale da quando esistiamo che si chiama Internet. Non so davvero che cosa stiamo cercando di dimostrare. Tornavamo da scuola e non c’era nessuno a imporci tutto questo e così la nostra è una specie di rivalsa? Siamo sicuri che avremmo preferito crescere così? No? Ok, va bene, scusate. Allora parlo solo per me.

Un pensiero su “educatori per passione

  1. ma davvero credi, rob, che ci siano genitori dediti ai figli nella misura in cui lo fai tu e posso farlo io e un manipolo di esasperati come noi? c’è tanta gente che dei figli se ne occupa ne momento e nella misura in cui gli stessi arrivano a creare dei problemi al loro assetto personale. il resto è fuffa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.