l’infinito è un brand, registriamone il nome

Standard

Se avete trovato un sistema per misurare l’infinito non siate timidi e fatevi avanti in qualche modo, di sicuro un premio Nobel o di portata equivalente vi aspetta da qualche parte. Io mi limito a valutare l’estensione del simbolo che lo rappresenta, il celeberrimo otto orizzontale che, detto così, sembra una definizione della settimana enigmistica, ma a definirlo otto rovesciato si rischia di essere fraintesi. Un otto sia che lo metti con la pancia superiore in alto o in basso non cambia il suo valore. L’otto messo per orizzontale – questa mi sembra invece la definizione più appropriata – in realt è il simbolo del loop eterno senza un inizio né una fine, e se siete stati possessori una pista delle automobiline di quella forma sapete cosa intendo. Il circuito infinito ma anche una catena di guasti a quel giocattolo così delicato che faceva girare i maroni per sempre ai ragazzini come me e ai propri genitori che dovevano sborsare, ogni natale, un discreta somma per una nuova versione a soppiantare quella guasta. L’infinito, o almeno il suo simbolo, io l’ho misurato a spanne, stampato sulla maglietta di una ragazza piuttosto in carne. L’otto orizzontale era davvero gigantesco e tutto teso su quei fianchi abbondanti, la rappresentazione di una forzatura di qualche legge della fisica a me oscura. Ciò che tende all’infinito tende ancora di più nelle taglie abbondanti ma non sufficentemente contenitive? L’infinito è soggetto alle proprietà dell’elastan? Quella delle magliette illustrate aderenti indossate impropriamente è una piaga a cui non ci sarà mai soluzione. Quante volte avrete visto l’effigie del vostro gruppo preferito con proporzioni arbitrariamente adattate all’altrui figura? Volti di Robert Smith larghi il quadruplo dell’altezza. Il mento geometrico di Morrissey ovalizzato su adipi trascurati. Così anche l’infinito, per lo meno il suo simbolo, perde la sua poesia alla mercé delle nostre cattive abitudini alimentari e della sedentarietà come principale filosofia di vita. Nel dubbio è sempre meglio abbondare, acquistare t-shirt più ampie, alla peggio faranno l’effetto delle bandiere che ondeggiano al vento sul nostro addome.

5 pensieri su “l’infinito è un brand, registriamone il nome

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.