alcuni aneddoti dal futuro degli altri

alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 18.12.13

BiSus, “Per Natale portaci un megafono”: Non ci sentiamo dunque tanto in colpa ad approfittare del tuo tempo e pazienza se ti distraiamo e qualche ragazzino si ritroverà con un giocattolo un po’ fuori moda al posto dell’ultimo modello ad alta tecnologica che ha chiesto nella sua letterina. Tanto poi magari il giocattolo che voleva lo chiederà a gran voce fino a quando qualcuno si deciderà ad ascoltarlo e accontentarlo. Per noi invece non è così facile farci sentire.

Cartaresistente, “Una nobile follia, di Igino Ugo Tarchetti”: Rileggendo oggi Una nobile follia, lo si scopre, anche se abborracciato nella scrittura, come ebbe a riconoscere l’autore stesso che lo scrisse in poche settimane per i lettori de Il sole, ferocemente antirisorgimentale, antimilitarista, antinazionalista (e ora possiamo dire anche antispecista); e poi fortemente antiborghese, egualitarista, utopista e velatamente anarchico. Mica poco.

Il blog di Sara R, “Le prime 3 cose per cui protesterei io: perché il personale è politico, ragionandoci bene”: Ma allora per me va tutto bene? Davvero non cambierei nulla in questo paese? Davvero mi va tutto bene così? Ecco, no. Io, per come mi vedo ora, per cosa vedo ora, farei delle regole nuove, ma per queste cose qui.

La linea d’Hombre, “Corri ragazzo vai”: Categorie di runner che partecipano alle non competitive della domenica mattina

Luca De Biase, “Commento costruttivo sulla raffica di misure relative a internet prese in questi giorni in Italia”: Le grandi piattaforme che vendono servizi online usano il meccanismo della tassazione europea in modo da eludere la gran parte delle tasse che dovrebbero pagare. Anche gli americani lamentano che aziende come Apple e Google pagano poche tasse nel loro paese. Queste aziende si comportano come multinazionali extraterritoriali che sfruttano ogni norma per ridurre il loro carico fiscale. Il problema va affrontato a livello internazionale.

Quasi, “Quando i Sex Pistols salvarono il Natale 1977”: Il giorno di Natale del 1977 , i Pistols organizzarono in segreto un concerto di beneficenza per l’Unione Vigili del Fuoco Segretamente perché se il Consiglio avesse scoperto i Pistols stavano giocando (soprattutto nel giorno del compleanno del Signore), la sede sarebbe stata chiusa immediatamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.