alcuni aneddoti dal mio futuro

un blog molto anni 80

mondrian – day #40

I quadri di Mondrian sono anche dei rettangoli, nonostante ciò costituiscono una vetta dal punto di vista dell’ordine estetico, almeno secondo i miei gusti. Nutro una smodata attrazione per la geometria e, fosse per me, a scuola insegnerei solo quello. Altro che quei barbosi calcoli che tanto si sa sempre quanto fa, alla fine, per non parlare del fatto che – computer alla mano – trovare il risultato è poco più che un questione di dattilografia seguita dal tasto invio. Peccato che la quarantena, nel quarantesimo giorno del lockdown, se la metti sotto una radice quadrata e ti viene fuori una fila di numeri decimali da record. Dividere a quadretti è una pratica che perseguo da quando ero ragazzino tanto che, tutte le volte in cui mi viene chiesto di preparare un template di qualunque cosa, la prima cosa che faccio è armarmi di matita e strumenti per squadrare il foglio per poi suddividerlo in tanti quadrilateri. Il massimo è poter poi colorare i settori, proprio come faceva Mondrian, ma non sempre è possibile. Di questi tempi vanno molto di moda le videoconferenze. Il sistema che utilizzo io, Google Meet, unito a un’estensione di Chrome, ti permette di visualizzare tutti i partecipanti nello schermo del pc in una griglia di tanti rettangoli, ciascuno delle proporzioni di 16:9, tanto che la regolarità di layout è sufficiente a compensare i limiti della comunicazione sincrona tramite Internet. Dietro ai partecipanti vedi armadi con le ante a battente, librerie Ikea, stampe dozzinali, persino frigoriferi coperti da magneti di tutte le città del mondo. Ogni tanto fanno capolino consorti, figli e persino gatti a movimentare il monoscopio della faccia altrui trasmessa con inquadrature che nessuno si premura di far rientrare nei canoni della sezione aurea. Al momento, comunque, è fondamentale accontentarsi e abbassare le aspettative delle relazioni all’interno del genere umano. I più audaci sono però riusciti a ricondurci all’archetipo, ovvero la prima volta in cui qualcuno ha trasmesso tutte le facce insieme in una comunicazione collettiva in tempo reale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: