alcuni aneddoti dal mio futuro

un blog molto anni 80

la prima a sinistra

Adoro quando mi chiedono indicazioni stradali perché, di base, mi piace se qualcuno mi pone una domanda e mi fa sentire importante. Chiedere come si fa ad arrivare in posto è una pratica sempre più rara ai tempi di Google Maps. Eppure non è raro che automobilisti e motociclisti si rivolgano a me in situazioni di difficoltà. A onor del vero devo dire che mi succede quando vado a correre, perché corro in orari in cui in giro non si incontra mai nessuno e lungo percorsi in cui non c’è mai anima viva. Non si dovrebbe interrompere l’allenamento di un runner perché facilmente sta superando un primato con se stesso e, fermandolo, svanisce l’incantesimo. Ma in me prevale la cortesia sull’affermazione del mio lato atletico così rallento, sfilo gli auricolari, mi avvicino al finestrino, mi metto in ascolto, mi concentro sul percorso più efficace, me lo visualizzo lungo una piantina immaginaria, quindi inizio a descrivere accompagnando il racconto con gesti chiarificatori, ripetendo il tutto almeno due volte perché, si sa, quelli poco sicuri di sé tendono ad assicurarsi che l’interlocutore comprenda al meglio quanto hanno da dire perché temono di essersi spiegati male.

Ho pensato di inaugurare così, a partire da oggi, un nuovo appassionante passatempo da spiaggia per i lettori di questo blog. Scriverò qui sotto le indicazioni stradali che ho dato poco fa. Provate a indovinare da dove è partita per arrivare a destinazione la coppia di vecchine che si è rivolta a me:

– tornate indietro e alla rotonda voltate a destra
– proseguite sempre dritto superando tutte le rotonde che incontrerete
– incrocerete perpendicolarmente la Rho-Monza: voltate a sinistra in direzione Rho
– uscite al primo svincolo, voltate a destra e seguite verso il centro di Bollate
– proseguite sempre dritto fino alla prima rotonda, alla quale girate a sinistra
– proseguite ancora sempre dritto sino all’incrocio perpendicolare con la Varesina (c’è un semaforo)
– voltate a destra e seguite la Varesina sino all’Esselunga di Garbagnate
– troverete una rotonda, girate a sinistra e guidate sempre dritto sino ad arrivare al Centro Commerciale di Arese.

Provate a seguire il percorso a ritroso e troverete il punto di partenza. Comunicherò personalmente il premio al vincitore. Speriamo che sia una vincitrice. E speriamo che le due vecchine siano arrivate a destinazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: