alcuni aneddoti dal mio futuro

un blog molto anni 80

sorge dalle acque, sei lettere

Vendere un prodotto che ha il nome di una canzone semplifica la vita alle aziende perché, a fronte dell’acquisto dei diritti per l’uso del brano omonimo nello spot, non c’è lo sbattimento della composizione di un jingle che non si sa mai se funziona. Non siamo mica tutti sì con riso senza lattosio. Se c’è già una canzone esistente, tanto di guadagnato. Ne avevamo parlato a proposito della Ford Fiesta e della Fiesta Ferrero che si chiamano allo stesso modo della canzone di Raffaella Carrà. C’è da chiedersi perché, allora, chi si occupa di marketing nelle aziende non contatta i grandi esperti di musica, a partire dal sottoscritto, e non li paga profumatamente per trovare un titolo di una canzone adatto a un nuovo prodotto e non viceversa, per non lasciare la scelta del nome al caso. Vorrei farvi qualche esempio ma non me ne viene in mente nemmeno uno. Ah no, ecco: chiami una linea di articoli sportivi “Heroes” e, mentre scorrono le immagini di gente che batte con sacrificio ogni record personale, gli spari a tutto volume quel pezzo di Bowie che già lo usano cani e porci. Oppure un accessorio un po’ strano per gente stravagante e lo chiami “Creep” in modo che il ritornello dei Radiohead calzi a pennello. Insomma, ci siamo capiti. In italiano è un po’ più difficile ma se mi ingaggiate ci posso provare. L’ultimo caso a cui abbiamo assistito è quello del rasoio Gillette Venus, per il quale, nello spot, è stato usato il celebre brano dei Shocking Blue che, noi ragazzi degli anni ottanta, conosciamo per la versione sbarazzina delle Bananarama. Peraltro a me la storia raccontata nello spot ha colto nel segno perché ho una figlia che ha già superato quel periodo in cui, come dice il claim, “è quando non la vedrai più come una bambina che la aiuterai a diventare donna”. Se posso essere sincero, nel mio caso avrei preferito non accelerare il processo descritto dallo storytelling che, in natura, è già sufficientemente veloce. Che problema c’è se le figlie iniziano a depilarsi le ascelle un po’ più tardi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: