diversi piani di leggerezza

Standard

A ogni sigla finale di “Via dei Matti n. 0”, la striscia serale del momento di RaiTre di cui ho già parlato qui, mi chiedo quanto possa essere divertente la vita a casa Bollani/Cenni. Pensate ad avere in casa uno che suona così bene e lo fa di mestiere, o una così brillante a raccontare le cose che staresti ore ad ascoltarla. «Stefano, mi suoni qualcosa?» e, dal piano a coda posizionato al centro del salotto, ecco una meraviglia jazz o un’improvvisazione su un canto folk rumeno o una versione bebop della canzonetta vincitrice di Sanremo o un’armonizzazione da manuale dei primi quattro accordi che gli vengono in mente sentendo cigolare la porta di casa. Oppure «Valentina, mi racconti qualcosa?» ed ecco una piece comica o un monologo drammatico, la trasposizione di un dialogo di un film di successo o un adattamento in versi di una conversazione ascoltata in dialetto romagnolo al chiosco delle piadine. Per non parlare dei coretti a due voci o del modo in cui si spiegano e si raccontano le cose, e chissà come lo fanno a telecamere spente. Pensate ad averli come amici: una cena da loro sarebbe una serata indimenticabile. Avrei mille cose da chiedergli e passerei tutto il tempo in brodo di giuggiole. Quante cose potrei imparare. Chissà come dev’essere, invece, un invito a casa di Fedez e Chiara Ferragni. Non credo proprio che sia la stessa cosa, che dite? Forse è un po’ come la casa del grande fratello della risata andata in onda con “LOL”, su Amazon Prime, presentata proprio da Fedez. In rete – giustamente – non si parla d’altro. Io mi sono talmente immedesimato nello spirito della trasmissione che, davvero, sono riuscito a non ridere per tutto il tempo, nemmeno una volta. Che cosa c’era da ridere? Solo per questo sono arrivato sino alla fine e ho vinto io. Anzi, ha vinto Bollani.

Un pensiero su “diversi piani di leggerezza

  1. Chissà se casa Bollani/Cenni, nella vita, sarà sempre così leggera, raffinata, colta, frizzante, come su Rai3?
    Comunque lei non mi entusiasma, troppa enfasi nel suo raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.